La pop-up camera torna di moda sul Galaxy A80

La pop-up camera torna di moda sul Galaxy A80
Ascolta l'articolo

Samsung studia il suo primo smartphone con fotocamera a comparsa e superficie di touch vicina al 100%

Credit immagine https://pigtou.com

Samsung sta preparando il suo primo smartphone con una fotocamera per i selfie a periscopio a comparsa. Nulla di ufficiale ma una serie di render sono già apparsi su internet e mostrerebbero il Galaxy A80 in tutte le sue forme. Un nuovo nato della serie dei Galaxy A quindi, notoriamente sviluppati dalla compagnia coreana per posizionarsi nel mercato di fascia media della telefonia mobile, quello che può dare maggiori soddisfazioni dal punto di vista economico. Il Galaxy A80 dell’anno scorso già presentava un’interessante costruzione a rotazione retrattile e il sensore frontale a scomparsa potrebbe essere un sostituto del modulo presente sul modello 2019.

Come sarà il Galaxy A80 2020

Lo smartphone previsto dovrebbe misurare 161X77X9,2 mm, mentre lo spessore nell’area delle telecamere aumenterà a 9,7 millimetri. Samsung scommette su tre obiettivi allineati, supportati da un diodo a emissione luminosa. La parte posteriore sarà curva verso i bordi, con un lettore di impronte digitali nel mezzo. Stando ai render, nella parte inferiore trova spazio un ingresso USB-C, un microfono principale e un altoparlante mentre è assente il tradizionale jack per le cuffie, oramai destinato a sparire ovunque.

Sul frontale avremo un display “New Infinity” Super Amoled, arrotondato agli angoli anche se con il telaio inferiore un po’ più pronunciato in termini di ampiezza. Ufficialmente, il Galaxy A80 2020 dovrebbe essere annunciato entro l’estate, per arrivare nei negozi subito dopo. Le specifiche hardware sono in gran parte sconosciute, ma pare che una delle caratteristiche principali sarà la batteria, con un modulo da 5.000 mAh, lo stesso del Galaxy S20 Ultra 5G.

Leggi anche:  Vertiv identifica le soluzioni ai gap nelle infrastrutture IT degli ospedali