Huawei ci riprova: in arrivo il Mate 40

Huawei ci riprova: in arrivo il Mate 40
Ascolta l'articolo

L’azienda cinese, oramai priva delle Google App, non si ferma e punta al lancio di nuovo hardware da portare su Harmony OS

Più che nuovi smartphone, tablet e tanto altro, il vero banco di prova di Huawei sarà l’arrivo di HArmony OS. Come abbiamo imparato dalla recente Developer COnference, entro il 2021, il colosso di Shenzen dovrebbe rendere disponibile il suo sistema operativo, su cui portare la maggior parte dei suoi dispositivi mobili, certamente i top di gamma. A quel punto, avremo un panorama globale diviso in tre: Android, iOS e Harmony OS.

Attenzione perché qui la storia è diversa da quanto successo con Windows Mobile, visto che Huawei gode di una grandissima fetta di estimatori in Oriente, in madre patria e non solo, quindi il solo servire il mercato locale farebbe in pratica rientrare dei costi di sviluppo e di investimento della compagnia. A quel punto però, con un settore alquanto saturo, chi dice che gli utenti occidentali non sarebbero curiosi nel voler provare un sistema nuovo? E il problema dell’assenza delle Google App sarebbe peraltro risolto dalla crescita sostanziale dello store proprietario, App Gallery, e dalla possibilità di usare molti servizi in modalità web-based.

La serie dei Mate 40

Inoltre, pare vi sia dietro l’angolo il preso arrivo della nuova serie di Mate 40, da sempre concorrente molto temibile di molti giganti, tra cui i Galaxy Note e gli iPhone. L’account Twitter di Huawei UK ha pubblicato un video che ritrae il CEO del Consumer Business Group, Richard Yu, mentre risponde alle domande sui dispositivi della serie Mate di nuova generazione. La risposta (tradotta) del dirigente è che un nuovo modello “sta arrivando” e che sarà “quello che stavate tutti aspettando”.

Leggi anche:  I nuovi leak confermano un iPhone 12 alla iPad Pro

Secondo un nuovo rapporto di WinFuture, questi suggerimenti corrispondono ad un lancio entro ottobre di un cellulare basato su un processore a 5 nanometri, con modem 5G a bordo, il che lo renderebbe la prima piattaforma mobile a mostrare queste specifiche. Nonostante le possibili tempistiche vicine, pare che il Mate 40 non arriverà in Europa prima del 2021, forse proprio per farsi trovare pronto e compatibile con il lancio del 5G nei principali paesi.