Il nuovo Report 451 fotografa l’impatto di efficienza e sostenibilità nel mercato dei fornitori di cloud e servizi

Il nuovo Report 451 fotografa l'impatto di efficienza e sostenibilità nel mercato dei fornitori di cloud e servizi
Ascolta l'articolo

Il 57% degli intervistati vede la sostenibilità come elemento di differenziazione competitivo e cita le aspettative dei clienti come un principale fattore trainante

Schneider Electric ha annunciato i risultati di uno studio recentemente commissionato da 451 Research, parte di S&P Global Market Intelligence. Il report fotografa l’impatto che l’efficienza e la sostenibilità hanno sul cloud e nel mercato dei fornitori di cloud e servizi. Il report raccoglie le risposte di oltre 800 fornitori di servizi di Data Center in tutto il mondo, le loro aspettative sulla sostenibilità e sulle iniziative strategiche che stanno implementando o che potrebbero implementare in futuro, affrontando inoltre il tema delle misure di sostenibilità previste per i fornitori di colocation.

“Il rapporto di 451 Research fornisce una fotografia sull’influenza che l’efficienza e la sostenibilità hanno sul mercato della colocation”, ha affermato Mark Bidinger, Presidente del segmento Cloud & Service Provider di Schneider Electric. “Gli operatori di Data Center multi-tenant possono utilizzarlo come strumento per valutare le lacune nelle risorse e nella loro adozione ma anche i rischi di non agire tempestivamente”.

Per il Report Data Center multi-tenant e sostenibilità: ambizioni e realtà, 451 Research ha condotto sondaggi con i responsabili IT che hanno responsabilità funzionali sulle strategie di sostenibilità dei loro data center all’interno di siti colocation e wholesale data center. Il campione degli intervistati è globale e comprende professionisti di Stati Uniti, Cina, India, Australia, Francia, Regno Unito, Messico, Brasile, Giappone, Singapore, Arabia Saudita, Svezia e Danimarca. Le aziende in cui operano hanno dimensioni comprese tra 10 e 10.000 dipendenti e una capacità del data center da meno di 1 MW a oltre 150 MW.

Leggi anche:  Lenovo annuncia soluzioni di BI per gestire i carichi di lavoro di AI e Analytics

“L’efficienza e la sostenibilità dei data center sono già un argomento importante in questo settore ed è in cima alla lista delle priorità per i fornitori di servizi MTDC in tutto il mondo secondo quanto il nostro sondaggio mostra”, afferma Daniel Bizo, senior analyst di 451 Research, parte di S&P Global Market Intelligence “Alla fine, le aspettative dei clienti, delle autorità di regolamentazione e del pubblico in generale diventeranno più pressanti solo quando gli effetti del cambiamento climatico diventeranno più pronunciati. Man mano che l’infrastruttura del data center globale crescerà in risposta alla maggiore domanda di servizi digitali, crescerà anche l’interesse per il suo considerevole impatto ambientale”.

Punti chiave del Report

Il rapporto mostra il livello di maturità a livello internazionale dei fornitori di colocation e le loro strategie per la sostenibilità.

  • Il 57% degli intervistati ritiene che l’efficienza e la sostenibilità saranno fattori di differenziazione competitivi molto importanti nei prossimi tre anni.
  • Solo il 43% degli intervistati afferma di aver attuato iniziative strategiche di sostenibilità e di miglioramenti dell’efficienza per la propria infrastruttura.
  • I principali driver per i programmi di efficienza e sostenibilità sono:
    • 50%: aspettative del cliente
    • 40%: resilienza operativa a lungo termine
    • 36%: linee guida normative
  • Il 97% dei fornitori possiede una bassa percentuale di clienti alla ricerca di impegni contrattuali per pratiche sostenibili.
  • Solo il 56% degli intervistati ha dichiarato di monitorare i propri sistemi operativi. La restante percentuale ha affermato di non tenere traccia di alcune metriche come il consumo energetico e il PUE. Allo stesso tempo circa un terzo degli intervistati monitora l’intensità di carbonio in tutti i siti.
Leggi anche:  Stampa di produzione: in arrivo la serie Ricoh Pro C5300

Alimentazione e raffreddamento dei data center sono state citate come le due aree principali sulle quali lavorare per migliorarne la sostenibilità

Per quanto riguarda la sostenibilità, il rapporto ha individuato diversi temi comuni tra i data center multi-tenant operator. Due di questi sono:

  1. Le aree di interesse per il miglioramento della sostenibilità, che includono:
  • Ottimizzazione e aggiornamento dell’infrastruttura di distribuzione dell’alimentazione esistente nei data center
  • Ottimizzazione e aggiornamento dell’efficienza dell’infrastruttura di raffreddamento esistente nei data center
  1. Le metriche su cui fornire informazioni sulla resilienza: sono una componente significativa delle migliori pratiche di sostenibilità, con attenzione all’efficacia con cui le strutture dei data center utilizzano energia, acqua e altre risorse. Una manutenzione e una modernizzazione efficaci del prodotto sono essenziali per estendere e ottimizzare il ciclo di vita di una struttura del data center insieme all’uso di DCIM e software per prevedere e monitorare le operazioni di sistema e l’efficienza delle risorse.