Google guarda al DNA per supportare la medicina

Google sta sviluppando un database cloud per dati medici sul DNA in formato anonimo. L’obiettivo è stimolare la ricerca sul genoma e la scienza medica

Google si prepara a creare il più grande archivio di dati clinici online. “Non sarebbe straordinario se tutti i dati sanitari fossero rilasciati in formato anonimo per contribuire alla ricerca medica?”, si è chiesto il CEO di Big G Larry Page in un’intervento al TED.

Google supporta la ricerca medica

Secondo il San Fancisco Chronicle il progetto sarebbe già stato avviato. Mountain View, che ha lanciato lo store per Google Drive, ha reso disponibile per scienziati e ricercatori una API che permette di conservare nel cloud i dati dei genomi da loro analizzati. Inoltre a febbraio Google ha aderito al Global Alliance for Genomics and Health, una ente internazionale di aziende, università e associazioni che si sono poste l’obiettivo di condividere i dati sul DNA.

Google Research afferma che le informazioni connesse al genoma di una singola persona possono arrivare a pesare fino a 100 petabyte, una quantità di dati enorme da gestire. Il database online progettato da Google non solo raccoglierà le informazioni sul DNA ma permetterà di farne un’analisi approffondita che darà una spinta enorme allo sviluppo della medicina personalizzata o predittiva, come quella ricercata da Human Logevity.

Google e l’e-health

Non è certo la prima volta che Google si interessa al campo medico. Nel 2013 Big G, che messo le password agli acquisti in-app, ha finanziato la nascita di Calico, una startup che sfrutta le biotecnologie per migliorare la vita delle persone. Infine, l’azienda di Mountain View ha anche realizzato un prototipo di lente a contatto che monitora il glucosio nel sangue e invia al medico i dati attraverso un sistema wireless.

Leggi anche:  Turck Banner Italia completa il rinnovamento del settore della sensoristica