Apple migliora la sicurezza su iCloud

La Mela aggiunge la doppia verifica per gli utenti che utilizzano il suo servizio sulla nuvola. Ma solo per due ore

Per qualche ora ieri gli utenti Apple che hanno provato ad accedere al sito di iCloud si sono imbattuti nell’autenticazione a due passaggi, già introdotta dall’azienda per l’accesso all’Apple ID. Scomparsa poco tempo dopo, l’integrazione della doppia verifica pare essere andata online troppo presto, lasciando comunque prevedere un lancio globale nel breve periodo. Con molta probabilità la funzione doveva essere rilasciata solo come test ma, a quanto pare, è stata resa disponibile a tutti in alcune parti del mondo.

Cosa comporta

L’autenticazione a due passaggi prevede che un utente debba autenticarsi sul sito inserendo un codice ricevuto sul proprio iPhone, per sbloccare tutte le funzioni presenti sul portale. Viceversa sarà disponibile solo l’app “Trova il mio iPhone” con tutte le altre “lucchettate” in assenza di inserimento del codice di verifica. Il motivo è semplice: se un utente ha perso il proprio iPhone non può utilizzarlo per ricevere il codice di verifica, mentre lo stesso codice viene richiesto per accedere a Mail, Calendario, Note, Promemoria, Contatti, Pages, Numbers e Keynote. Ovviamente la verifica a due passaggi non va rifatta ogni volta: all’interno del sito è infatti possibile salvare i computer sicuri così da non dover ripetere l’operazione in seguito.

Leggi anche:  Tutte queste informazioni sugli Apple AR vorranno pur dire qualcosa