Matteo Renzi in visita alla Silicon Valley

Matteo Renzi google taxi

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha iniziato il suo tour della California. Il premier parlerà con startupper e big della Silicon Valley per promuovere l’Italia

Il premier Matteo Renzi, dopo il mistero del selfie scomparso, è giunto domenica in California, la prima tappa del suo tour negli Stati Uniti per promuovere il nostro Paese. Il Presidente del Consiglio ha partecipato ad una cena presso l’Università di Stanford e ha colto l’occasione per intrattenersi con Luca Maestri, direttore finanziario di Apple, e Diego Piacentini, vice presidente di Amazon. In programma ci sono anche altri incontri con i big della Silicon Valley e all’inaugurazione della Scuola Internazionale Italiana.

Renzi promuove la tecnologia italiana negli USA

Durante l’inaugurazione dell’accademia bilingue Matteo Renzi incontrerà oltre 150 imprenditori italiani che hanno creato altrettante startup di successo nella culla della tecnologia statunitense. L’obiettivo di questo incontro è quello di comprendere le esigenze del mercato dalle parole degli stessi operatori e fermare la fuga dei cervelli italiani verso l’estero. In seguito Renzi incontrerà altre personalità di spicco della Silicon Valley come Il CEO di Twitter Dick Costolo, che recentemente si è recato in Cina, e il numero uno di Yahoo! Marissa Mayer. Il premier dovrebbe anche riuscire ad avere un colloquio con il co-fondatore di Google Larry Page, che ha sempre dimostrato un certo interesse per l’Italia senza risparmiare qualche critica al nostro Paese.

Concluso il giro della California, Renzi si sposterà a New York per partecipare alla Conferenza sul clima e all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Infine, l’ultima tappa del tour prevede una visita al quartier generale di Fiat-Chrysler a Detroit.

Leggi anche:  Digital Onboarding: una priorità per le aziende in tempi di pandemia