Apple vende più iPhone in Cina che in USA

Apple vende più iPhone in Cina che negli USA

Apple ha venduto in Cina il 36% dei propri iPhone contro il 24% degli USA. Il successo di iPhone 6 nel Paese asiatico è stato eclatante

Gli ultimi numeri sulle vendite di iPhone sanciscono che il mercato di riferimento di Apple non sono più gli Stati Uniti ma la Cina. Secondo gli analisti di Ubs, nell’ultimo trimestre nel Paese asiatico si sono concentrate il 36% delle consegne di iPhone contro il 24% di quelle registrate in USA. La sproporzione fra le due nazioni sarebbe di circa 2 milioni di terminali in favore di Pechino. Nel 2013 le cifre erano molto diverse (22% in Cina e 29% in USA).

Apple e la Cina: l’amore è finalmente sbocciato

Apple è sempre stata reticente ad immettere i propri prodotti in Cina, in quanto il mercato è dominato dai prodotti low cost ed è spesso capitato che i suoi device venissero poi copiati. Nel 2013 il CEO Tim Cook, che recentemente si è recato a Pechino per parlare di sicurezza, aveva però previsto che in tempi brevi l’azienda di Cupertino avrebbe registrato risultati straordinari nel Paese asiatico e infatti così è stato. Le cause di questo incredibile exploit sono da ricercare nella partnership con il colosso delle telecomunicazioni China Mobile e nei nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

Samsung, al contrario, soffre particolarmente sui mercati asiatici la presenza dei nuovi produttori come Xiaomi, che ha sfidato iPhone 6 Plus con Xiaomi Mi Note.

Leggi anche:  Investimenti sostenibili. Verso la nuova economia