Dalla fibra ottica super veloce al data center cloud hub, così collaborano Retelit e TelecityGroup Italia

Da un lato i servizi trasmissivi 100 Gbps a bassa latenza ed elevata capacità di Retelit, dall’altro l’infrastruttura performante ed “ecosistemica” dei data center di TelecityGroup. Sono questi i protagonisti di una collaborazione realizzata dai due provider leader rispettivamente nei settori delle telecomunicazioni e dei data center.

La tutela dei dati dell’utente sarà garantita dal collegamento di 1 Gbps Ethernet su tecnologia 100 Gbps ad alta capacità e a bassa latenza di Retelit, che rappresenta la chiave per l’allineamento dei database tra il sito primario e il sito secondario. L’utilizzo della tecnologia Carrier Ethernet permetterà un’elevata scalabilità al crescere delle esigenze di business con tempi di delivery rapidissimi.

Nei data center di TelecityGroup sono stati attivati nuovi punti di connessione strategici per interconnettere alcuni dei top customer business e ICT di Retelit. I clienti di TelecityGroup Italia, provider e hub indipendente dai carrier di telecomunicazioni, potranno usufruire in tempi rapidi e a condizioni di mercato competitive delle soluzioni Retelit, dai servizi Ethernet a quelli di connessione Internet a banda ultralarga.

“La nostra connettività 100 Gbps viene sempre più spesso scelta dagli operatori italiani ed europei. La soluzione di Retelit, che garantisce continuità del servizio in assoluta affidabilità e sicurezza, prevede scalabilità pay-as-you-grow: la possibilità, quindi, di incrementare senza problemi la capacità del servizio e di far progredire costantemente la flessibilità dell’infrastruttura. Questi elementi contribuiranno a far diventare i nostri Clienti sempre più competitivi sul mercato”, spiega Giuseppe Sini, Direttore Commerciale di Retelit.

“Questa collaborazione”, afferma Luca Beltramino, managing director TelecityGroup Italia, “dimostra come i nostri data center, per i loro concetti intrinsechi di indipendenza, altamente performanti e supportati da servizi, siano sempre più hub. Il nostro ecosistema cloud mette in contatto tutte le organizzazioni, carrier, system integrator, provider di contenuti, con un effetto moltiplicatore che attiva con facilità, nuove connessioni e nuovo business.”

Leggi anche:  Attivo il nuovo PoP MIX in Equinix ML5