Microsoft porterà Cortana in auto

L’azienda di Redmond sta sperimentando un nuovo tipo di tecnologia che permetterà ai guidatori di interagire con il cruscotto attraverso la voce

Microsoft, intervenendo all’evento interno TechDays, ha rivelato alcuni progetti futuri incentrati su Cortana, l’assistente vocale che quest’estate ha debuttato su Windows 10, dopo l’arrivo sugli smartphone Windows Phone. Il progetto per il breve termine è portare la voce all’interno del cruscotto per rispondere ai messaggi vocali impartiti dagli utenti. Tra le diverse funzioni ci sarà la possibilità di chiedere il tragitto per una destinazione e riservare posti al ristorante.

[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=B0AuletNl_8″]

Il progetto

Samuenl Shen, COO di Microsoft nell’area Asia-Pacifico, ha spiegato: “Non ci siamo ancora concentrati sull’hardware a causa dei costi elevati ma speriamo di poter raggiungere presto accordi con i nostri partner a Taiwan per esplorare tutte le potenzialità del mercato”. Recentemente Microsoft aveva svelato “Windows in the car”, un concept di schermo touch che mostrava le funzionalità principali di Windows Phone su un’automobile. E’ probabile che gli ingegneri siano partiti da qui per migliorare la piattaforma e inserire all’interno l’intelligenza artificiale di Siri che faciliterà l’accesso alle sezioni del telefono, riprodotte sul display in auto, attraverso l’uso dei comandi vocali. Come ha spiegato il Taipei Times, la conferenza TechDays attrae migliaia di professionisti del settore IT di quasi 1.000 aziende diverse. L’interesse di Microsoft è dichiaratamente quello di vagliare quali potrebbero essere disposte a stringere accordi professionali per l’implementazioni delle proprie soluzioni su dispositivi diversi.

Leggi anche:  Green-tech e Industry 4.0 per un futuro sostenibile