Perché Obama ha aperto una pagina Facebook

“President Obama” è lo spazio che Barack utilizzerà per rendere ancora più social la sua attività. Si parte con la sensibilizzazione ambientale

Nella giornata di ieri il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha creato la sua personalissima pagina Facebook denominata “President Obama“. Il primo post che ha scritto è dedicato alla lotta al cambiamento climatico. Qualche anno fa, sul finire del primo mandato, in molti avrebbero inteso questa mossa come una chiara azione di marketing, per veicolare ancora meglio il messaggio del primo presidente di colore alla generazione digitale. E invece ora che Obama si accinge a lasciare la Casa Bianca, il senso della sua prima pagina Facebook ufficiale assume una rilevanza decisamente maggiore.

Cosa vuol dire

Il messaggio lanciato da Barack e dal suo entourage è chiaro. L’obiettivo è quello di preparare le nuove sfide che il paese dovrà affrontare sia internamente che rispetto alla politica internazionale. Non è un caso se il post inaugurale affronta un tema così delicato come i cambiamenti ambientali. “Ciao Facebook – si legge – finalmente ho la mia pagina. Spero che tutti potrete pensare a questo spazio come un luogo dove poter avere conversazioni reali sui problemi più importanti nella nostra nazione”. Del resto Obama non ha mai nascosto il suo interesse per i social network. Finora però era stato Twitter il mezzo principale utilizzato per tenere alto il sentiment 2.0 degli americani su alcuni temi. In un’ora la pagina ha ricevuto oltre 2 mila commenti e quasi 10 mila Like.

Leggi anche:  WhatsApp, un fastidioso bug costringe a reinstallarla sul telefono