Alphabet (alias Google) batte Apple a Wall Street

Google Alphabet xxvi

Alphabet, la holding che controlla tutte le attività di Google, supera Apple ed è la società con la capitalizzazione più alta al mondo

A partire dallo scorso ottobre, Google è diventata ufficialmente una sussidiaria di Alphabet, la nuova holding che controlla tutte le attività svolte dall’azienda di Mountain View. Per anni Big G e Apple si sono superate vicendevolmente nella classifica delle società con maggiore capitalizzazione al mondo e ora con l’arrivo di Alphabet Sergey Brin e Larry Page possono festeggiare il definitivo sorpasso nei confronti della Mela. La holding che possiede un dominio che comprende tutto l’alfabeto è stata valutata 570 miliardi di dollari contro i 535 miliardi di valore di Apple, che nel prossimo futuro ha previsto per la prima volta un calo nelle richieste di iPhone. I risultati finanziari di Alphabet hanno inoltre fatto salire i suoi titoli dell’8% nelle contrattazioni after hour a Wall Street. Nell’ultimo trimestre del 2015 Google ha registrato entrate per 21,33 miliardi di dollari (+18% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) e un’utile netto di 4,9 miliardi di dollari. In tutto il 2015 Google ha ottenuto ricavi per 74,5 miliardi di dollari (+13% rispetto al 2014) e ovviamente i profitti maggiori provengono dall’advertisng online.

La valutazione di Alphabet è un’ulteriore conferma che le aziende della new economy stanno lentamente superando sui mercati quelle più tradizionali come le lobby del petrolio. Google, Apple e Microsoft sono le prime tre aziende per capitalizzazione al mondo e recentemente Facebook, che ha ottenuto risultati finanziari straordinari nell’ultimo trimestre del 2015, ha superato al quarto posto ExxonMobil. L’unica azienda della Silicon Valley a vivere un momento non proprio positivo è Yahoo!. L’azienda di Sunnyvale continua a perdere in settori chiave come il mobile e sta pensando di cedere alcuni dei suoi servizi Internet.

Leggi anche:  Il modello della Tripla Elica Plus. Cultura industriale dell’innovazione