Apple Car: Daimler e BMW si defilano

Apple car

Un sito tedesco conferma che Daimler e BMW non realizzeranno la Apple Car. Il motivo sarebbe legato alla gestione dei dati

Apple avrebbe voluto affidarsi al know how delle aziende tedesche dell’automotive per realizzare la sua Apple Car ma pare abbia fallito nel suo intento. Il sito Handelsblatt ha confermato che sia Daimler sia BMW non hanno voluto aderire al tanto discusso progetto Titan, che in realtà la Mela non ha mai ufficializzato. I colloqui con il colosso di Monaco di Baviera si sarebbero interrotti già da un anno mentre la rottura con Daimler sarebbe avvenuta qualche mese fa. Stando alle informazioni riportate dal sito tedesco, Apple avrebbe incontrato le due aziende presso il suo misterioso laboratorio di Berlino.

L’accordo non sarebbe stato raggiunto per visioni diverse sulla gestione dei dati della vettura. Apple vorrebbe immagazzinare i dati su iCloud, la sua piattaforma di cloud computing che presto migrerà su server proprietari, mentre BMW e Daimler preferirebbero una soluzione che garantisca maggiore protezione. Al momento il partner più vicino a produrre la Apple Car, che dovrebbe arrivare sul mercato tra circa 4-5 anni, pare sia Magna International. L’azienda con sede in Canada possiede anche l’austriaca Magna Steyr ed è specializzata nella produzione di parti meccaniche per automobili.

Nonostante questo intoppo, pare che il progetto della Apple Car stia comunque andando avanti, anche se con ritmi inferiori a quelli previsti dalla Mela. L’azienda di Cupertino ha infatti rubato a Tesla un nuovo direttore per il progetto dopo l’addio di Steve Zadesky.

Leggi anche:  Fitbit richiama lo smartwatch Ionic dopo 78 segnalazioni di ustioni