Apple è la prima azienda wearable al mondo

apple watch series 3

Apple supera Xiaomi e Fitbit nelle vendite di prodotti wearable nonostante abbia un listino prodotti limitato

Apple si conferma un vero e proprio colosso anche nel settore wearable. La Mela vanta un numero limitato di prodotti indossabili ma nonostante questo è comunque riuscita a superare aziende affermate come Xiaomi e soprattutto Fitbit, che dopo l’acquisizione di Pebble vorrebbe creare un proprio app store. L’azienda di Cupertino in realtà non ha mai svelato numeri ufficiali riguardanti Apple Watch ma è comunque possibile fare una stima partendo dai dati finanziari del secondo trimestre fiscale del 2017 e le cifre della concorrenza. Bisogna inoltre considerare che sotto la categoria wearable ricadono anche alcuni device Beats e AirPods, che il CEO Tim Cook ha confermato hanno avuto un enorme successo.

Strategy Analytics stima che nei primi 3 mesi di quest’anno, Apple abbia venduto 3,5 milioni di Apple Watch conquistando una quota di mercato del 15,9%. Un bel balzo in avanti rispetto agli 1,3 milioni di smartwatch distribuiti nello stesso periodo del 2016. Xiaomi si ferma a 3,4 milioni di unità mentre Fitbit ha venduto 2.9 milioni di dispositivi wearable contro i 4.5 milioni dell’anno passato. Con questi risultati l’azienda cinese perde la prima posizione per quanto riguarda il marketshare in favore di Apple scendendo al 15,5% delle quote.

Strategy Analytics inoltre afferma che si tratta di stime conservative e che i risultati di Apple nel settore wearable potrebbero anche essere migliori. L’azienda di Cupertino sembra comunque consapevole della sua forza. Cook ha infatti dichiarato che da sola la divisione che si occupa di Apple Watch AirPods e Beats potrebbe tranquillamente rientrare nella classifica Fortune 500.

Leggi anche:  Il P50 di Huawei verrà lanciato in tutto il mondo