Dell EMC lancia la nuova generazione della linea server più venduta al mondo

Dell EMC PowerEdge

I nuovi server PowerEdge di 14a generazione – le fondamenta del data center moderno – introducono incrementi prestazionali per fornire ai clienti una piattaforma sicura e ottimizzata per qualunque workload, con una gestione semplificata

Dell EMC ha annunciato la disponibilità della nuova generazione del server più venduto al mondo per supportare clienti di ogni dimensione nella trasformazione IT. Recentemente presentato in anteprima al Dell EMC World 2017, il design del portafoglio server Dell EMC PowerEdge di 14a generazione costituisce una piattaforma scalabile, automatizzata e sicura per applicazioni native su cloud e tradizionali, progettate per i nuovi processori Intel Xeon Scalable.

“I server Dell EMC PowerEdge di 14a generazione migliorano ulteriormente il portafoglio di server più venduto al mondo, progettato per favorire le trasformazioni IT dei nostri clienti”, ha dichiarato Ashley Gorakhpurwalla, President della divisione Server Solutions di Dell EMC. “Le nostre moderne soluzioni infrastrutturali cambiano le regole del gioco nell’economia digitale di oggi. Con la nostra architettura cyber-resiliente e le capacità prestazionali offerte, abilitiamo i clienti a concretizzare le proprie potenzialità di business”.

Nel recente studio ESG 2017 IT Transformation Maturity Curve commissionato da Dell EMC, le aziende che si trovano più avanti lungo le rispettive iniziative di trasformazione IT sono sette volte più portate a considerare l’IT come un fattore di differenziazione competitiva. La priorità in ambito IT transformation è rappresentata da un’infrastruttura moderna in grado di garantire maggior efficienza in modo sicuro, promuovendo nel contempo quell’innovazione che rende possibili nuovi modelli di business.

Con le sue caratteristiche di architettura business scalabile, automazione intelligente e sicurezza integrata, il nuovo portafoglio server Dell EMC PowerEdge di 14a generazione concretizza tutti questi vantaggi. I server PowerEdge, che rappresentano le basi del data center moderno, permettono ai clienti di spingere l’innovazione ancora più avanti per raggiungere i propri obiettivi di trasformazione IT.

L’architettura business scalabile dei server Dell EMC PowerEdge aiuta i clienti a soddisfare in maniera efficiente esigenze di business in costante cambiamento per mezzo di capacità prestazionali migliorate al servizio dei workload tradizionali, virtualizzati e nativi su cloud all’interno dei data center di tipo software-defined.

Leggi anche:  Motorola, ecco i nuovi smartphone moto g30 e moto g10

Il nuovo portafoglio server Dell EMC PowerEdge, altamente ottimizzato per la tecnologia NVMe (Non-Volatile Memory express), aiuta i clienti ad accelerare il deployment degli stack per data storage software-defined e infrastrutture iperconvergenti grazie a:

·         Performance di database accelerate e minor latenza aumentando fino a 12 volte gli IOPS1 e riducendo fino al 98% i tempi di latenza nell’accesso a database all’interno di un cluster vSAN VMware

·         Migrazione live delle virtual machine più rapida e trasparente ora più veloce del 58% con un inferiore utilizzo della CPU, fino al 75% in meno, mediante connettività 25GbE con Remote Direct Memory Access (RDMA)

·         Prestazioni storage più rapide nelle attività di calcolo per massimizzare le performance applicative aumentando: fino a sei volte il numero di drive NVMe, fino a cinque volte lo storage flash totale, del 30% il numero di slot input/output e migliorando del 25% la densità.

L’automazione intelligente presente nei server Dell EMC PowerEdge permette ai professionisti IT di concentrarsi sulle attività mission-critical. In particolare, OpenManage Enterprise mette a disposizione, con una potente API RESTful, strumenti per l’automazione delle procedure di deployment, aggiornamento, monitoraggio e manutenzione. Ancora più efficace, la nuova console di gestione OpenManage Enterprise offre agli utenti:

·         Gestione intuitiva del ciclo di vita del server dal deployment al ritiro e al repurposing con una versione migliorata di Integrated Dell Remote Access Controller (iDRAC9). Il risultato è fino a quattro volte il miglioramento delle prestazioni a livello di esperienza e interfaccia utente, e il 30% di riduzione del tempo per configurare iDRAC con il sistema di gestione mobile-based QuickSync 22

·         Fino al 90% di velocità in più nella risoluzione degli inconvenienti dei server PowerEdge grazie alla tecnologia proattiva e predittiva ProSupport Plus e SupportAssist7.

Dell EMC è convinta che la sicurezza integrata sia una componente essenziale e ha svolto un lavoro pionieristico nell’ambito della “root of trust” all’interno delle ultime due generazioni dei propri server PowerEdge. Una robusta architettura cyber-resiliente permette ai clienti di proteggere, rilevare, ripristinare e ritirare i server PowerEdge per mezzo delle seguenti funzionalità:

Leggi anche:  OnePlus lancerà presto uno smartwatch

·         Boot crittograficamente protetto che stabilisce la sicurezza end-to-end del server e la sicurezza complessiva del data center. Questa soluzione comprende una “root of trust” implementata su silicio, funzioni di protezione Intel Boot Guard, firmware firmato e ripristino automatico del BIOS; la nuova virtual console OpenManage Enterprise rafforza ulteriormente la sicurezza del server garantendo nel completo flessibilità operativa.

·         System Lockdown, una funzione esclusiva di PowerEdge, aiuta a proteggere qualsiasi configurazione di sistema contro variazioni involontarie o dolose allertando gli utenti non appena vengano rilevati tentativi di modifica del sistema

·         System Erase, che consente agli utenti di completare facilmente il ritiro o il repurposing dei server PowerEdge di 14a generazione eliminando in modo rapido e sicuro i dati dai dischi storage e da altra memoria interna non volatile.

In collaborazione con Intel, Dell EMC introduce i processori Intel Xeon Scalable all’interno dei propri server Dell EMC PowerEdge di 14a generazione. Con il 27% di core in più per CPU e un incremento del 50% della bandwidth6 di memoria, i server Dell EMC PowerEdge di 14a generazione permettono ai clienti di accelerare le applicazioni e i workload business-critical. La gamma più avanzata di server Dell EMC PowerEdge comprende fattori forma per rack e blade:

·         Dell EMC PowerEdge R640 – La combinazione ideale per sistemi storage e di calcolo scale-out densi per data center in una piattaforma 1U/2-socket

·         Dell EMC PowerEdge R740 – Per gli ambienti esigenti, punto di equilibrio ideale tra accelerazione applicativa, storage e I/O con una superiore flessibilità di configurazione all’interno di una piattaforma 2U/2S. Il modello R740 supporta fino al 50% di utenti VDI in più per server8 e fino al 50% di acceleratori GPU in più, anche per il supporto di applicazioni analitiche Hadoop9

·         Dell EMC PowerEdge R740XD – Questa piattaforma 2U/2S propone i livelli best-in-class di densità e prestazioni storage per applicazioni come software-defined storage con tutta la versatilità richiesta da cloud service provider, utenti Hadoop/Big Data e hosting in co-location

Leggi anche:  Google Pixel 5 non ha più segreti

·         Dell EMC PowerEdge R940 – Questa piattaforma 3U/4S gestisce workload mission-critical estremamente esigenti come applicazioni ERP (Enterprise Resource Planning), e-commerce e database di grandissime dimensioni. Il modello PowerEdge R940 può far risparmiare fino a 600.000 dollari in costi di licenze Oracle10 e offre prestazioni fino al 44% più veloci in ambiente SAP SD Sybase11

·         Dell EMC PowerEdge M640 e FC640 – Server modulari senza confronti progettati per prestazioni elevate con livelli di densità best-in-class per una scalabilità eccezionale in una piattaforma modulare e blade.

·         Dell EMC PowerEdge C6420 – Ideale per l’High Performance Computing. Massimizza i livelli di densità, scalabilità ed efficienza energetica per unità all’interno di una piattaforma modulare 2U/8S.

I server PowerEdge costituiscono le fondamenta delle soluzioni Dell EMC. Anche le soluzioni e le piattaforme Dell EMC trarranno vantaggio dalla potenza e dalla sicurezza di questa nuova generazione di server PowerEdge. I server verranno integrati all’interno di appliance per data center e storage, appliance e rack iperconvergenti, piattaforme per cloud ibridi, componenti ready node, bundle e altre soluzioni Dell EMC.

Queste integrazioni vanno molto più in profondità rispetto alla semplice installazione di software sull’hardware sottostante. Grazie alle soluzioni hardware e software presenti nel suo portafoglio di soluzioni di infrastruttura, Dell EMC è infatti in grado di fornire allo stack della gestione software tutta la visibilità sulla parte hardware che occorre per ottimizzare le performance complessive, oltre che a testare e convalidare insieme tutte le componenti in modo rigoroso.

Sui nuovi server si baseranno le soluzioni Dell EMC che utilizzavano i sistemi PowerEdge della precedente generazione, come VxRail Appliance, VxRack System, XC Series, vSAN Ready Nodes, ScaleIO Ready Nodes, IsilonSD Edge ed ECS (Elastic Cloud Storage). I nuovi server saranno inoltre disponibili all’interno di molte nuove soluzioni e piattaforme Dell EMC come Data Domain Appliance, CloudArray, Ready Bundles, Ready Systems, Dell EMC Enterprise Hybrid Cloud, Dell EMC Native Hybrid Cloud e Dell EMC Cloud for Microsoft Azure Stack.