Nvidia presenta il supercomputer SATURNV

giappone supercomputer nvidia
DCF 1.0

Nvidia ha presentato il supercomputer SATURNV in grado di offrire fino a 660 PetaFLOPS mentre la Cina sorpassa gli USA per numero di questi hardware al altissime prestazioni

Nvidia ha presentato un nuovo modello di supercomputer durante l’evento Al SuperComputing 2017 a Denver. L’hardware è stato battezzato SATURNV ed è stato pensato per facilitare lo sviluppo di sistemi complessi come intelligenza artificiale, deep learning e guida autonoma. Il PC ad altissime prestazioni è basato sulla tecnologia Volta con 660 nodi DGX-1. Ognuno di essi è costituito da 8 GPU TESLA V100 per formare in totale ben 5280 GPU. L’unità di elaborazione grafica è una GV100 equipaggiata con 5120 Cuda Core FP32, 2560 Cuda Core FP64 e 640 Tensor Core. A tutto questo si aggiungono 16 GB di memoria HBM2. SATURNV offre fino a 660 PetaFLOPS nella ricerca sull’intelligenza artificiale e 40 PetaFLOPS in FP64.

Gli investimenti di Nvidia nel campo dei supercomputer sia in ambito hardware sia software le ha permesso di inserire nella TOP500 di questi dispositivi ben 87 sistemi basati sulla sua tecnologia. Oggi però si scopre che all’interno della classifica è avvenuto il sorpasso della Cina sugli Stati Uniti non tanto per quanto riguarda la potenza di calcolo ma per numero di supercomputer sviluppati a livello nazionale. Oggi il Paese del dragone conta 202 hardware di questo tipo contro i 144 degli USA. La Cina inoltre detiene il primato del sistema più potente con Sunway TaihuLight, in grado di generare 93,01 petaflops misurate in High Performance Linpack (HPL). Al terzo posto tra le nazioni dotate di supercomputer troviamo invece il Giappone.

Leggi anche:  Epson rinnova la gamma EcoTank