Huawei brevetta nuovi sensori per il wearable

Facebook lancerà un Android Watch

Huawei ha brevettato un sensore che permette di riconoscere se lo smartwatch è attivo per risparmiare energia

Huawei sta massimizzando i suoi sforzi per diventare il primo produttore di smartphone al mondo ma non ha affatto dimenticato il settore wearable. L’azienda cinese ha depositato presso la World Intellectual Property Organization (WIPO) un brevetto in merito a una nuova generazione di sensori tattili per dispositivi come smartband e smartwatch.

La tecnologia sviluppata da Huawei, che sta lavorando a un telefono incentrato sulla blockchain, consente al dispositivo di riconoscere quando è in uso da parte dell’utente. A seconda dei casi sarà poi possibile accedere a una serie di funzioni interattive. Il brevetto non lascia intendere molto altro ma è chiaro che l’obiettivo del produttore asiatico sia quello di aumentare l’autonomia dei suoi device wearable. Limitare l’accesso ad alcune funzioni quando lo smartwatch non è al polso consentirebbe infatti di risparmiare una notevole quantità di energia. In questi giorni è inoltre emerso che Huawei ha brevettato un modello di smartphone pieghevole con una cerniera simile a quella vista sui notebook convertibili Surface di Microsoft. Gli analisti prevedono che Apple lancerà sul mercato una soluzione simile entro pochi anni.

Leggi anche:  Svolta storica per Apple, ognuno potrà riparare i suoi iPhone