Chrome, il browser di Google, compie 10 anni

Chrome supporterà le notifiche push

Chrome il primo settembre ha festeggiato i suoi 10 anni. In questo breve lasso di tempo ha conquistato oltre il 60% degli utenti nel mondo

Settembre è un mese di anniversari per Google. Il 4 di questo mese la multinazionale di Mountain View festeggia infatti i suoi 20 anni, anche se in realtà per convenzione il compleanno di Big G si celebra il 27, giorno in cui il motore di ricerca ha raggiunto il record di contenuti indicizzati. Il primo settembre scorso si dà il caso che invece siano ricorsi i 10 anni dal lancio di Chrome, il browser più utilizzato a livello globale (oltre il 60%). Il navigatore è stato annunciato nel 2008 e la prima versione beta è stata distribuita il 2 settembre in oltre 100 Paesi.

Chrome ha debuttato sul mercato 6 anni dopo l’arrivo Firefox di Mozilla, all’epoca l’unico reale concorrente di Internet Explorer di Microsoft. Il browser di Google inizialmente era compatibile solo con Windows mentre il supporto a macOS e Linux è arrivato solo a maggio 2010 con la versione 5.0. Il navigatore di Mountain View ha poi debuttato nello stesso anno su Android e iOS ed è stato proprio questo fattore a permettergli di conquistare larga parte dell’utenza globale. Con l’ultima versione, la numero 69 attesa domani, verrà introdotto il ben noto Material Design per gli smartphone che utilizzano il robottino verde come OS. Il codice di Chrome è per lo più open source e parte del progetto Chromium. Il motore che lo muove è JavaScript V8 e integra a livello proprietario il plugin Flash Player, che verrà cancellato però nel 2021 a causa della conclusione del progetto da parte di Adobe. Il browser è ottimizzato per l’HTML 5 e consente di installare solo le estensioni presenti sul proprio Web Store.

Leggi anche:  Al via la Maratona di STEMintheCity per promuovere la cultura digitale e le discipline tecnico-scientifiche