iPhone 12 sarà un po’ iPad Pro e un po’ iPhone 5

iPhone 12 sarà un po’ iPad Pro e un po’ iPhone 5

Il prossimo iPhone 12 potrebbe essere un mix di vecchio e nuovo per adottare funzionalità esclusive

L’iPhone 12 segnerà una radicale riprogettazione nella strategia commerciale di Apple, un richiamo per riportare i fan a innamorarsi dello stile della Mela. Citando persone che hanno familiarità con i piani del colosso di Cupertino, Bloomberg riferisce che i prossimi iPhone 12 di fascia alta avranno “bordi piatti in acciaio inossidabile” che rimandano al design di iPhone 5 e sarebbero un cambiamento significativo dal telaio curvo dell’iPhone 11.

Secondo quanto riferito, la versione Pro avrà invece angoli più arrotondati sulla scia degli ultimi tablet iPad Pro. E questa potrebbe non essere l’unica caratteristica che l’iPhone 12 prenderà in prestito dall’iPad Pro. Aggiungendo peso alle voci precedenti, il rapporto rileva che la configurazione a tripla fotocamera del telefonino sarà completata da uno scanner LiDAR con rilevamento della profondità, per funzionalità di realtà aumentata.

Come saranno i prossimi iPhone 12 Pro

L’iPhone 12 di fascia più alta potrebbe essere persino più grande dell’iPhone 11 Pro Max da 6,5 pollici, con tutti i modelli che prevedono una tacca leggermente ridotta. Indiscrezioni precedenti indicano un iPhone 12 Pro Max con display da 6,7 pollici. Secondo quanto riferito, ogni modello doterà il supporto 5G e, nonostante le complicazioni del Coronavirus, tutti arriveranno nel 2020 (anche se un po’ più tardi del normale).

Oltre all’iPhone 12, Apple dovrebbe anche rilasciare una versione più piccola ed economica del suo smart speaker HomePod quest’anno, così come i suoi tracker Apple AirTags a lungo vociferati, progettati per essere successori di Tile. Ci aspettiamo anche di vedere il tanto atteso MacBook Pro 2020 con una tastiera migliorata, così come le nuove versioni dell’iPad entry-level, della Apple TV e del desktop iMac. Si tratta di una grande roadmap per il 2020, specialmente se si tiene conto dei problemi dovuti alla crisi in atto.

Leggi anche:  Turck Banner amplia la gamma dei propri controller wireless