Apple: chi le produce i chip?

Dalla Corea del Sud arriva la notizia che Samsung produrrà i chip A9 per Cupertino dopo aver perso la commessa per gli A6 in favore di TMSC. Negli Stati Uniti invece c’è chi è convinto che Apple farà tutto da sé

Si pensava che Apple avesse deciso di eliminare definitivamente la dipendenza tecnologica dal rivale Samsung affidando ad altri la produzione di batterie e dei chip A6X, come già si ventilava a gennaio scorso. Ora sembra che la questione non sia così limpida come sembra.

Samsung o TMS? No faccio da me

Non troppo tempo fa il Wall Street Journal aveva affermato che Apple aveva già deciso di far produrre i suoi chip per iPhone e iPad a Taiwan Semiconductor Manufactoring Company (TMSC), estromettendo così di fatto Samsung, che aveva risposto offrendosi come fornitore a grandi aziende come Amazon, Nvidia e Sony.

In Corea del Sud non sono però così certi che Apple abbia davvero deciso di staccarsi definitivamente dalla multinazionale di Seoul. Il quotidiano Korea Economic Daily oggi scrive che le due aziende avrebbero sottoscritto un accordo per il 2015 per la produzioni dei nuovi chip A9 a 14 nanometri. Il giallo però si infittisce ancora di più.

Negli Stati Uniti i siti SemiAccurate e Cnet affermano che come aveva dichiarato il CEO Tim Cook, Apple avrebbe deciso di riportare negli USA la produzione, compresa quella dei chip. A quanto pare Cupertino avrebbe comprato una fonderia per gestire la produzione dei componenti e sarebbe in contatto con UMC e Globafoundries.

Leggi anche:  Vista Equity Patners e Evergreen Coast Capital acquisiscono Citrix