Dopo la Statua della Libertà anche la NASA è senza fondi

Il mancato accordo sulla legge finanziaria costringerà la NASA a tagliare i servizi non essenziali per un periodo indefinito

Inizia un periodo buio per la NASA e le altra agenzie federali come EPA, NSA e CDC. Il mancato accordo sulla legge finanziaria impone un taglio dei fondi alla spesa pubblica e la chiusura di tutti quei servizi non ritenuti essenziali. Ciò significa che in tutti gli Stati Uniti ben 800mila dipendenti federali rimarranno a casa senza stipendio per un periodo indefinito.

Fondi solo per la ISS e Curiosity

A causa dello shutdown l’agenzia spaziale USA garantirà solo il supporto alle sonde spaziali o satelliti come Hubble, agli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale, che ora conta tre nuovi occuppanti, e al rover marziano Curiosity, che individuato abbondanti quantità di acqua nel suolo del Pianeta Rosso. Attualmente la NASA conta 18mila dipendenti ma saranno solo 600 quelli che potranno continuare a lavorare anche durante lo shutdown pubblico. L’unica speranza per l’agenzia statunitense di sopravvivere a questa crisi viene dai privati. 

Leggi anche:  R1 Lease e 17tons avviano un comune progetto di sostenibilità: #19milakg