Gli smartphone sono un ricettacolo di germi, ecco come disinfettarli

Sui display dei nostri smartphone e tablet sono presenti colonie di batteri anche pericolosi. Per una corretta igiene dello schermo si consiglia l’uso di un panno umido in microfibra

Una ricerca statunitense aveva messo in luce che le borse delle donne contengono in media più batteri di una toilette ma pare che anche i device mobili non siano da meno. L’American Journal of Infection Control afferma che gli schermi touchscreen di smartphone e tablet sono il luogo ideale per crescita di acari e simili.

Come disinfettare i propri display

Lo studio effettuato dai ricercatori ha dimostrato che nel 15% dei campioni ditali analizzati erano presenti importanti colonie di stafilococchi Aureo e Clostridium, due batteri ritenuti particolarmente pericolosi. Per una corretta pulizia del proprio display si consiglia quindi l’utilizzo una volta al giorno, non di più, di un panno umido in microfibra. Per coloro che invece vogliano avere un effetto igenizzato al 100%, esistono in commercio prodotti appositi a base alcolica.

Sebbene la presenza di batteri non significhi necessariamente contrarre un’infezione, è anche vero che questi microrganismi stanno diventando pericolosamente sempre più immuni agli antibiotici.

Leggi anche:  SITA trasforma l'Aeroporto di Francoforte con i chioschi biometrici