Google cambia le policy: le e-mail di Gmail saranno monitorate

Google ha modificato la policy di servizio affermando chiaramente che i contenuti salvati, inviati e ricevuti saranno monitorati

Google, che ha acquisito l’azienda specializzata in droni autonomi Titan Aerospace, ha nuovamente modificato le policy di servizio dei suoi prodotti, in particolare di Gmail. Nel nuovo testo si esplicita che l’azienda potrà analizzare i contenuti salvati e ricevuti dagli utenti. Fra questi figurano anche quelli presenti sul suo servizio di posta, che ha da poco festeggiato 10 anni. L’obiettivo della nuova policy sarebbe garantire una maggiore protezione da malware e hacker. Al momento comunque le modifiche non sono ancora state apportate.

Google legge le tue email

“I nostri sistemi automatici analizzano i vostri contenuti (incluse le e-mail) per fornirvi funzionalità di rilevanza personale legate ai prodotti, come risultati tagliati su misura nel motore di ricerca e protezione da spam o malware. Questa analisi avviene quando un contenuto è inviato, ricevuto o salvato”, si legge nel nuovo testo.

Il blog The Next Web ha quindi chiesto a Google, che permetterà di inviare denaro proprio tramite Gmail, se le modifiche apportate cambieranno la gestione della privacy degli utenti. “Vogliamo che la nostra policy sia semplice e di facile comprensione per gli utenti. Questi cambiamenti offrono alle persone maggiore chiarezza e sono basati sui feedback che abbiamo ricevuto nel corso degli ultimi mesi”, ha risposto Mountain View.

Un cambiamento delle policy di questo tipo non deve certo sorprendere. Google aveva già risposto ad alcuni studenti che la accusavano di spiare le loro e-mail che l’azienda effettivamente monitorava Gmail per inviare pubblicità mirata agli utenti che davano il loro consenso.

Leggi anche:  Il primo PC di Apple venduto a un’asta quasi record