Google lancia Android Wear, l’OS che dominerà il wearable computing

Google ha presentato Android Wear, un sistema operativo ideato specificatamente per il wearable computing. Big G ha confermato che saranno prodotti SMARTwatch e altri dispositivi indossabili che sfruttano questo OS

Qualche giorno fa il Senior Vice President per Android e Chrome, Sundar Pichai, aveva annunciato il rilascio di un SDK per permettere agli sviluppatori di creare nuovi software per il wearable computing. Big G, che ha messo le password agli acquisti in-app, ha oggi presentato Android Wear, “un progetto che estende Android ai dispositivi indossabili”.

Android Wear, un OS da indossare

Android Wear, si legge nella nota di Google, “mostrerà informazioni e suggerimenti di cui avete bisogno, proprio quando ne avete bisogno”. Il sistema operativo “permetterà di ricevere gli ultimi messaggi e gli aggiornamentida Facebook, Twitter e altre app, ma anche chat dalle applicazioni di messaggistica, notifiche da negozi, news e applicazioni per la fotografia e altro ancora”.

Il nuovo sistema operativo è stato ideato per i prodotti indossabili più disparati ma i primi device prescelti per essere supportati sono gli SMARTwatch. Gli orologi intelligenti saranno prodotti da partner come Asus, HTC, Motorola e Samsung. Inoltre, da tempo di parla di G-Watch, lo SMARTwatch proprietario di Montain View realizzato da LG. La conferma dell’effettiva realizzazione di questo device è arrivata anche dalla stessa azienda coreana .”L’opportunità di lavorare con Google al G-Watch è stata l’occasione perfetta per LG di far emergere i nostri punti di forza nel design e nella progettazione”, ha spiegato Jong-seok Park, CEO della divisione Mobile Communications di LG”.

 

“Android Wear – si legge ancora nel post di Google – mostrerà informazioni e suggerimenti di cui avete bisogno, proprio quando ne avete bisogno . L’ampia varietà di applicazioni permetterà di ricevere gli ultimi messaggi e gli aggiornamentida Facebook, Twitter e altre app, ma anche chat dalle applicazioni di messaggistica, notifiche da negozi, news e applicazioni per la fotografia e altro ancora”.  
 
Android Wear permetterà agli sviluppatori di avere un primo accesso agli strumenti di controllo per sviluppare, adattare e ampliare la nuova piattaforma Google per dispositivi indossabili di tutti i tipi. Il kit permetterà di declinare il sistema operativo su tutti gli apparecchi con applicazioni create appositamente.  
Basterà dire “ Ok Google” per far partire una playlist sul telefono, o un film alla TV. Inevitabile l’accento sul fitness: “Poterete raggiungere i vostri obiettivi di allenamento con gli avvisi e i di fitness da Android Wear. Le tue applicazioni preferite di fitness in grado di mostrare al polso in tempo reale velocità, distanza e informaz 
ioni per la corsa in bicicletta o a piedi. 
 
“L’opportunità di lavorare con Google al G Watch è stata l’occasione perfetta per LG di far emergere i nostri punti di forza nel design e nella progettazione “, ha spiegato Jong-seok Park, CEO della divisione Mobile Communications della casa coreana. “Siamo certi che un apparecchio ben realizzato ha il potenziale per conquistare il mercato della tecnologia da indossare”. La lotta è aperta, ora si aspettano le mosse di Apple con l’iWatch: in ballo c’è un giro d’affari che in due anni, secondo Gartner, crescerà fino a superare i 10 miliardi di dollari. 
Leggi anche:  Un vecchio processore per smartphone ha alimentato il primo volo su Marte