Twitter: ecco come renderlo più sicuro con la nuova autenticazione

Twitter pensa di inserire oltre a nome utente e password una terza chiave d’accesso: un codice generato casualmente che si riceve sul telefonino

Twitter chiude a tripla mandata i suoi account. Per fermare l’ondata di intrusioni sulla piattaforma il Chairman Jack Dorsey, che spinge affinché si impari a programmare fin da piccoli, ha pensato a nuove soluzioni di sicurezza.

Tre chiavi di accesso

Per accedere a Twitter saranno necessarie tre chiavi d’accesso: nome utente, password e un codice generato casualmente ad ogni accesso. La terza chiave verrà inviata sul cellulare dell’utente. “Si tratta di un ulteriore strumento di verifica dell’identità degli utenti, che non esime dalla necessità di utilizzare sempre e comunque password sicure, che resta la nostra prima raccomandazione per salvaguardare il proprio account”, sottolinea Jim O’Leary, di Twitter Product Security.

I sistema sembra affidabile ma secondo molti i problemi di Twitter sono altri. “Il suo sistema è talmente poco sicuro…che non chiede altro che essere piratato”, ha affermato James Gabberty, docente di sistemi informatici alla Pace University.

Twitter e gli hacker

Twitter è stato recentemente il bersaglio preferito degli hacker. A febbraio 2012 con un attacco erano stati rubati 250mila dati utente. In seguito erano stati violati nell’ordine i profili di: Burger King, Jeep, Associated Press e Financial Time. La maggior parte degli attacchi è stato rivendicato dalla ‘Syrian Electronic Army’, un gruppo di hacker siriani deciso a combattere i media occidentali.

Leggi anche:  Social Media e contenuti digitali. Sfruttare il potenziale della blockchain