Un gene può causare l’anoressia

L’anoressia potrebbe derivare da un problema genetico e non solo da un disturbo psichiatrico

Secondo la medicina, l’anoressia deriverebbe da un disturbo del comportamento alimentare e quindi si tratterebbe di un problema di natura psicologica. Un nuovo studio in materia, che ha analizzato il comportamento di oltre 3mila ragazze, sembra dare una risposta diversa. Forse l’anoressia nasce da un fattore genetico.

Anoressia e genetica

I ricercatori dell’istituto californiano Scripps Research hanno studiato i casi clinici di 1.200 ragazze affette da anoressia e 2mila sane. Dai dati è emerso che nelle giovani malate l’attività del gene EPHX2, che normalmente regola il colesterolo, era superiore al normale. Le giovani infatti mostrano livelli di colestrolo molto elevati nonostante queste persone non mangiassero.

Leggi anche:  Dassault Systèmes reimmagina la Torre Eiffel in un progetto rivoluzionario per infrastrutture e città più sostenibili