Tutte le novità attese alla Apple WWDC 2015

WWDC 2015 tutte le novità attese

Alla WWDC 2015 (8- 12 giugno 2015) Apple potrebbe presentare iOS 9, OS X 10.11, HomeKit, Apple Music e la nuova Apple TV

L’8 giugno, presso il Moscone Center di San Francisco, si aprirà la WorldWide Developer Conference (WWDC 2015, 8- 12 giugno 2015), l’annuale conferenza di Apple dedicata agli sviluppatori. Gli esperti attendo novità per quanto riguarda iOS, i dati su Apple Pay e nuovi dettagli sul sistema per l’Internet of Things HomeKit ma tutta l’attenzione è concentrata nel settore dello streaming, in particolare quello musicale.

Le novità attese alla WWDC 2015: iOS 9, OS X 10.11, Apple Music, HomeKit e streaming TV

Alla WWDC 2015, Apple dovrebbe presentare l’ultima versione del suo sistema operativo iOS 9. Il nuovo OS seguirà la strada del precedente cercando una maggiore stabilità ed ottimizzazione. Tra le novità, si prevede il lancio di Proactive, una nuova funzione ispirata a Spotlight Search. Questa tecnologia consentirà di effettuare, con una nuova interfaccia user friendly, ricerche più efficaci da varie app come Contatti, Calendario e Mappe. Quest’ultima tornerà in una versione rinnovata con sensi di transito, maggiori punti di interesse e l’integrazione della realtà aumentata. Inoltre, si parla di un nuove feature legate alla tecnologia Force Touch e nuovi sistemi di protezione dei dati per Apple Pay e Homekit. Per quanto riguarda iPad, potrebbe essere lanciata la funzione multi-tasking split-screen che permette di utilizzare due app contemporaneamente. Il nuovo tool è fondamentale in vista del lancio di iPad Pro da 12 pollici. iOS 9 dovrebbe essere disponibile nelle prime settimane di settembre.

Il sistema operativo OS X 10.11 per Mac dovrebbe risolvere diversi bug e garantire maggiore stabilità e sicurezza. Il team guidato dal vice president of Software Engineering, Craig Federighi, pare abbia lavorato a “Rootless”, un sistema per impedire l’accesso indesiderato a file di sistema protetti. Il nuovo OS potrebbe integrare diverse app IMAP-based come Note, Promemoria e Calendario all’interno di iCloud Drive e dovrebbe arrivare un dashboard per la gestione di diverse impostazioni come Wi-Fi, Bluetooth e musica.

Leggi anche:  La prima beta pubblica di iOS 14 e iPadOS 14 è online

E’ proprio il settore musicale quello che vedrà maggiori novità. Apple dovrebbe presentare alla WWDC 2015 un nuova app chiamata “Apple Music” basata su Beats. Il software sarà integrato in “Musica” e offrirà una piattaforma di streaming per rivaleggiare con Spotify. La funzione “My Music” metterà a disposizione i brani salvati sul dispositivo mentre “Playlist” mostrerà solo i brani ascoltabili in Rete. Le diverse canzoni, a seconda del sistema di fruizione, saranno accompagnati da differenti segni grafici. Apple Music dovrebbe prevedere una prova gratuita di 3 mesi e un abbonamento gratuito con pubblicità fra un brano e l’altro. L’abbonamento alla piattaforma di streaming costerà invece 10 al dollari al mese, in linea con quello dei competitor. Il software arriverà a fine giugno con iOS 8.4 e sarà disponibile anche per Mac e soprattutto per tutti i dispositivi Android. iTunes Radio non sparirà ma diverrà più appetibile per gli utenti con playlist selezionate da famosi dj e suddivise per temi.

Apple dovrebbe anche presentare un servizio di streaming TV creato in collaborazione con le maggiori emittenti statunitensi. La piattaforma integrerà inizialmente 25 canali e sarà disponibile con un abbonamento da 30-40 dollari al mese. La novità sarà accompagnata da una versione rinnovata di Apple TV, che avrà un app store dedicato con Siri integrato e sarà accompagnata da un avveniristico telecomando touchscreen.

Infine, alla WWDC 2015 saranno molto probabilmente svelate novità anche per Apple Pay e HomeKit. Il servizio di pagamento contact di Cupertino potrebbe integrare le carte fedeltà e la sua disponibilità sarà estesa al Canada e altri Paesi europei. Per quanto riguarda l’OS per lo IoT si parla del lancio ufficiale dell’app “Home” e dell’annuncio di nuove partnership con i produttori di oggetti connessi come iHome, Ecobee, Insteon, Elgato e Lutron.

Leggi anche:  Pitti 97, Istituto Modartech e Lectra rileggono i capi iconici di Peuterey