Wikileaks pubblica le e-mail private del capo della CIA

Wikileaks pubblica le e-mail private del capo della CIA

Wikileaks ha diffuso le e-mail personali del direttore della CIA, John Brennan. Il furto è stato rivendicato da un gruppo di giovani hacktivist

Wikileaks ha pubblicato online i documenti rubati dalla e-mail personale del direttore della CIA, John Brennan, e ha promesso di diffonderne altri nei prossimi giorni. L’agenzia statunitense deve ancora valutare se la violazione possa rivelarsi pericolosa per la sicurezza nazionale ma in ogni caso c’è grande imbarazzo dalle parti di Langley in quanto l’autore del furto sarebbe un teenager americano che si è finto un addetto di un grande operatore telefonico. A rivendicare il furto dei file è stato infatti il gruppo di giovanissimi hacktivist “Crackas With Attitude”, che su Twitter ha condiviso come prova alcuni dei documenti sottratti a Brennan.

Wikileaks, che a luglio ha reso disponibile la corrispondenza online di Hacking Team, ha pubblicato in Rete il numero di telefono personale, i dati del passaporto e altre informazioni sensibili di Brennan insieme ad alcune e-mail in cui si fa luce sul lavoro svolto dal direttore della CIA prima di assumere il suo attuale incarico. Il funzionario è stato uno dei più importanti collaboratori sul tema del terrorismo durante la prima amministrazione di Barack Obama e dai messaggi è emersa la sua soddisfazione per il ruolo svolto dall’Iran nell’elezione di Hamid Karzai a Presidente dell’Afghanistan. Inoltre, nelle e-mail rubate si parla di un possibile allargamento dei cosiddetti “interrogatori rafforzati” con cui la CIA, attraverso vere e proprie torture, cercava di ottenere informazioni nella lotta al terrorismo.

Leggi anche:  Perché Amazon ha licenziato alcuni suoi dipendenti