Twitter libera le API per il live streaming

Twitter libera le API per il live streaming
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Twitter potrebbe aprire le sue API alle aziende del settore media per consentirgli dirette streaming senza accordi particolari

Twitter fatica a competere in ambito social con il colosso Facebook o l’app dei record Snapchat e per questo ha deciso di puntare tutto sullo streaming. Dopo aver abbandonato Vine, il sito di microblogging sta accentrando sempre di più i servizi legati alla trasmissione video in diretta dando sempre meno spazio a Periscope. Già oggi è possibile effettuare una sessione live direttamente dalla piattaforma principale e secondo quanto riporta il The Information presto verrà offerta una nuova opportunità per le aziende.

Twitter starebbe per rilasciare alle compagnie media le API necessarie al live streaming. Al momento queste aziende devono stringere particolari accordi con il social network per trasmettere in diretta i loro contenuti ma grazie alle API potranno farlo liberamente ogni volta che desiderano. L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare la prossima settimana insieme a una lista dei primi partner. Twitter già da tempo concede la possibilità di pubblicare sessioni live di vari eventi, in particolare sportivi. L’anno scorso la piattaforma ha ad esempio raggiunto 2 milioni di spettatori durante il Thursday Night Football.

Se questa novità basterà a risollevare le sorti del sito di microblogging è ancora comunque tutto da dimostrare. I numeri di utenza e raccolta pubblicitaria sono miseri e addirittura si ventilava la possibilità che l’azienda si trasformasse in una cooperativa gestita dagli utenti. Recentemente girava anche la voce che Snapchat fosse interessata all’acquisto dopo che l’anno passato Disney e SalesForce si erano ritirate.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Categorie: Web