Microsoft spiega i piani per Project xCloud: “Sarà la Netflix dei videogame”

Microsoft spiega i piani per Project xCloud:

Microsoft ha illustrato i punti di forza di Project xCloud, il servizio che arriverà nel corso dell’anno e che permette di accedere ai videogiochi da più piattaforme

Microsoft qualche tempo ha presentato Project xCloud, una piattaforma di streaming per videogiochi multipiattaforma su cui l’azienda di Redmond ripone grandi speranze. Oggi il suo CEO, Satya Nadella, ha voluto spiegare le prospettive future di questo servizio sottolineando come la multinazionale fondata da Bill Gates rispetto alla concorrenza ha qualche punto di vantaggio. “Stiamo creando una Netflix dei videogiochi”, ha detto Nadella. Innanzitutto, Microsoft può contare su enorme catalogo di titoli di terzi ed esclusive come Halo. Project xCloud permetterà di accedervi da console, smartphone e PC. Proprio l’esperienza in ambito desktop potrebbe risultare il valore aggiunto rispetto alle soluzioni di Sony e Nintendo. “Disponiamo sia di console che di PC”, ha dichiarato Nadella sottolineando come Xbox Play Anywhere permetta già di acquistare videogame in formato digitale e di giocarci sia su Xbox sia su computer dotati di Windows 10. La vera discriminante è però l’infrastruttura cloud Azure, una delle più efficienti e apprezzate a livello globale. “Ci sono 2 miliardi di videogiocatori sul pianeta, ma non venderemo mai 2 miliardi di console. Molte persone non possiedono un televisione, altre non hanno mai avuto un PC. L’obiettivo è raggiungere un cliente ovunque si trovi”, ha detto Phil Spencer, numero uno della divisione Xbox, avvalorando la tesi che l’era delle console fisiche sta per concludersi.

Affinché Project xCloud e piattaforme simili abbiano successo sarà fondamentale poter fornire su qualsiasi dispositivo la stessa qualità grafica e l’esperienza di gioco di una console e ridurre al minimo i tempi di latenza, ovvero il tempo affinché il comando venga effettivamente eseguito. In questo senso l’avvento del 5G potrebbe essere determinante nel prossimo futuro. Project xCloud, che dovrebbe essere pronta al lancio entro la fine dell’anno, dovrà comunque vedersela con avversari importanti. Playstation Now di Sony ha un catalogo di giochi paragonabile a quello di Xbox ma un cloud non altrettanto potente. Google ha lanciato Project Stream, una piattaforma che permette di giocare su YouTube a diversi titoli con grande presa sul pubblico grazie alla partnership con Ubisoft. Inoltre, si vocifera che anche Amazon voglia fare il suo ingresso nel settore grazie al suo strapotere in ambito cloud e potrebbe anche sfruttare il know how e la popolarità di Twitch, il servizio più utilizzato per seguire streamer di videogiochi.

Leggi anche:  Firefox Reality ora supporta i video a 360 gradi