Lo streaming TV di Apple potrebbe costare 15 dollari

Apple streaming TV

Apple si prepara al lancio della sua piattaforma di streaming TV al prezzo di 15 dollari al mese ma dovrà affrontare grandi sfide per competere con Netflix

Apple finalmente si prepara al lancio di una piattaforma di streaming TV da cui accedere a film, serie TV e programmi in esclusiva. Il servizio potrebbe essere svelato durante un evento in programma il 25 marzo insieme a un portale di notizie on-demand basato sullo stesso modello. Stando alle ultime indiscrezioni la Mela non si adeguerà ai prezzi del suo principale rivale Netflix (a partire da 7,99 euro) ma avrebbe scelto un costo che si aggira sui 15 dollari (poco più di 13 euro). L’idea del colosso di Cupertino sarebbe quella di compensare in parte la crisi di iPhone attraverso i ricavi di questo servizio. Secondo gli analisti però Apple avrà un bel da fare per guadagnarsi una discreta fetta nel mercato dello streaming.

Gli esperti ritengono che la Mela sia in difficoltà sia dal punto di vista delle produzioni originali che di quelle acquistate da terzi. Netflix e Amazon investono cifre decisamente superiori al colosso di Cupertino per quanto riguarda le esclusive e il modello scelto per convincere le case di produzione a cedergli il loro catalogo, che sarà lo stesso di App Store, potrebbe non essere così attraente. Apple intende trattenere il 30% dei ricavi derivanti dal servizio e la cosa non piace affatto alle società che operano nel cinema e televisione. Nel caso in cui la Mela non riuscisse ad avere un catalogo abbastanza ricco avrebbe sicuramente delle difficoltà a conquistarsi una ricca clientela. Apple comunque può contare sull’effetto iOS che ha favorito la crescita esponenziale di Apple Music. Gli analisti stimano che se la piattaforma raggiungesse i 250 milioni di abbonati nel 2023 peserebbe sul fatturato dell’azienda solo del 5%, percentuale non sufficiente a compensare la crisi della domanda di iPhone.

Leggi anche:  Perché Facebook chiede agli iscritti la password di posta elettronica