Samsung cancella i pre-ordini del Galaxy Fold negli Stati Uniti

Il Galaxy Fold è pronto, oppure no?

A dispetto di quanto accaduto, una folta schiera di utenti aveva mantenuto i pre-ordini del Fold ma, secondo la legge, vanno riavviati

Non deve essere semplice continuare a voler comprare un prodotto da oltre 2 mila dollari nonostante quello che è successo. Nel merito della notizia odierna, ci riferiamo al Galaxy Fold di Samsung, smartphone pieghevole di sicuro innovativo ma non scevro da problemi. I più gravi causavano uno scollamento della parte centrale del display in corrispondenza della cerniera e altri piccoli malfunzionamenti che se su un prototipo possono essere accettai, su un dispositivo per la vendita no. Per questo, la coreana ne aveva bloccato la produzione, riportando indietro gli esemplari pronti per la spedizione e cambiando, rafforzandola in certi punti, la catena di montaggio.

Cosa succede

A dispetto di tale situazione, molti degli utenti che erano intenzionati a comprare un Fold, e che avevano completato il processo di prevendita, si sono visti annullare la loro operazione, come da legge in vigore negli Stati Uniti. Passati 30 giorni dal pre-ordine infatti, senza aver ricevuto nulla, l’operazione si intende annullata, in difesa del consumatore. Ed è il motivo per cui la compagnia ha inviato una mail a tutti i suoi clienti pronti a mettere le mani sul Galaxy Fold, avvisando della necessità di dover riattivare il procedimento da zero.

«Stiamo prendendo tutto il tempo necessario per ripensare l’intera esperienza del cliente – ha scritto Samsung – dall’acquisto al disimballaggio, al servizio post-vendita. Nel frattempo, purtroppo, abbiamo deciso di annullare il tuo pre-ordine esistente”. In realtà, il ripensamento probabilmente si riferisce al servizio Galaxy Fold Premier, annunciato la scorsa settimana per i clienti statunitensi. I dettagli sono scarsi, ma l’iniziativa dovrebbe fornire un accesso diretto agli esperti Samsung che possono dare assistenza e supporto su misura al telefono in qualsiasi momento, in qualsiasi giorno”.

Importante ricordare come ai clienti che hanno prenotato in anticipo utilizzando una carta di credito o di debito non è mai stato addebitato nulla, mentre coloro che hanno pagato tramite PayPal verranno rimborsati. Per compensare la necessità di dover rifare il percorso, pare che Samsung stia regalando agli affezionati oltreoceano un buono da 25o dollari, da spendere su samsung.com, laddove saranno in vendita custodie e accessori per il Fold (ma non solo). Non è chiaro quando il pieghevole arriverà in Italia e non sembra vi sia una previsione sul breve periodo, quindi tutto potrebbe slittare nel 2020, nella migliore delle ipotesi.

Leggi anche:  Samsung conferma l'arrivo in Italia dei TV QLED 8K