Ecco quanto potrebbero costare Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra in Europa

Ecco quanto potrebbero costare Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra in Europa
Ascolta l'articolo

A distanza di qualche giorno dalla presentazione ufficiale, emergono i possibili listini continentali

Quanto costa un top di gamma è di norma l’ultimo punto di un articolo che ne delinea pregi e difetti. Ma oggi, a qualche giorno ancora di distanza dalla presentazione ufficiale del 5 agosto, vogliamo parlare dei Note 20 e Note 20 Ultra proprio partendo dal prezzo. Niente di sicuro, ma una serie di indiscrezioni che dovrebbero avvicinarsi molto al cartellino delle due punte di diamante per la stagione autunnale di Samsung.

Emersi online, i possibili cartellini raccontano di un 999 euro per quello che è essenzialmente un Galaxy Note 20 di base e 1.099 euro per la variante 5G dello stesso. Considerando che il Note 20 dovrebbe mancare di molte delle caratteristiche top del modello Ultra, come un display a 120Hz, espansione microSD e una S Pen a bassa latenza, il valore è forse esagerato. Si dice anche che il Note 20 avrà un retro in plastica; insomma tante limitazioni che lasciano intendere come Samsung voglia spingere i clienti ad acquistare la versione Ultra.

L’arrivo del Note 20 Ultra 5G

Detto ciò, il modello Ultra sarà dunque più costoso: secondo quanto riferito, avrà un prezzo di 1.349 euro per la sola variante 5G, pari a quanto costava, al lancio, il Galaxy S20 Ultra 5G. Mentre il Galaxy Note 20 Ultra vanterebbe caratteristiche come una S Pen migliore, 256 GB di memoria di base e autofocus laser, ci si aspetta anche che sia più capace del Galaxy S20 Ultra in altri aree, come la dimensione della batteria e le possibilità di zoom.

Leggi anche:  Aruba Enterprise sviluppa per Ducati Motor Holding il NewGeneration Data Center

Più volte abbiamo menzionato anche l’arrivo delle Galaxy Buds Live, gli auricolari a fagiolo dal costo di 189 euro, che pure verranno svelati all’Unpacked del 5 agosto. Non ne sappiamo molto, oltre al possibile arrivo della nuova generazione di Galaxy Watch (la terza) e della famiglia di Galaxy Tab S7, che dovranno concorrere con l’iPad Pro, nel settore della mobilità professionale.