Hubble scopre un oceano nascosto sotto la crosta di Ganimede

Hubble scopre un oceano sotto la superficie di ganimede

Il telescopio della NASA Hubble ha scoperto un gigantesco oceano nascosto sotto la superficie di Ganimede, il più grande satellite di Giove

Il telescopio della NASA Hubble, che per la prima volta ha fotografato una galassia che “sorride”, ha fatto una scoperta che potrebbe aprire nuove strade per la ricerca della vita al di fuori del nostro pianeta. Sotto la superficie di Ganimede, il più grande fra i satelliti di Giove, è stato individuato un mare salato molto più esteso di tutti quelli terrestri messi insieme. “Nei suoi 25 anni di orbita, Hubble ha fatto molte scoperte scientifiche nel nostro sistema solare. Un oceano in profondità sotto la crosta ghiacciata di Ganimede apre ulteriori possibilità interessanti per la vita oltre la Terra”, ha dichiarato John Grunsfeld, amministratore aggiunto del Science Mission Directorate della NASA.

C’è un mare nascosto sotto Ganimede

Hubble ha fatto la sua incredibile scoperta studiando l’interazione fra il campo magnetico di Ganimede e quello di Giove. Il mare salato si trova fra un strato di crosta ghiacciata composta da silicati e acqua congelata spesso 150 chilometri e un nucleo di ferro fuso. Il gigantesco oceano nascosto, secondo gli scienziati, è profondo addirittura 100 chilometri e potrebbe presentare forme di vita. L’ipotesi della presenza di uno strato d’acqua sotto la superficie di Ganimede era già stata formulata nel 1970 e nel 2002 la sonda della NASA Galileo la aveva in parte confermata misurando il campo magnetico del satellite.

Leggi anche:  La valenza educativa delle gare di robotica