Samsung Galaxy S6: app preinstallate addio ma c’è il trucco

Samsung Galaxy S6, il bloatware non è scomparso

Si pensava che con Galaxy S6, Samsung permettesse di eliminare le app preinstallate inutili (bloatware) ma non è proprio così

Nei giorni scorsi diversi utenti Samsung hanno gioito all’idea di alleggerire il proprio smartphone delle app preinstallate inutili. L’azienda coreana ha introdotto con Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge una nuova funzione chiamata “Disabilita e ripristina” che si pensava avrebbe permesso di eliminare definitivamente i servizi presenti di default nel terminale che spesso risultano inutili. In realtà il cosiddetto bloatware non è stato per nulla cancellato.

Samsung Galaxy S6: il bloatware si nasconde ma non sparisce

La funzione “Disabilita e ripristina” di Galaxy S6 non consente di eliminare le app preinstallate ma semplicemente le nasconde. I software infatti sono presenti all’interno del menù impostazioni come app disabilitate. Ad essere cancellati sono i dati utente e quelli temporanei, che spesso pesano ben poco sulla memoria del device, come dimostra un video pubblicato da MobileSyrup.

[ot-video type=”youtube” url=”bv2ear80bdo”]

Samsung, che pare stia progettando uno smartwatch “orbitante”, qualche tempo fa aveva promesso di ridurre il numero di app preinstallate e l’introduzione della funzione “Disabilita e ripristina” sembrava potesse essere una soluzione per eliminare definitivamente il problema. A ciò si aggiunge il fatto che Galaxy S6 e Galasy S6 Edge non prevedono l’utilizzo di schede MicroSD. La stessa critica ovviamente può essere mossa ad Apple, che non permette di eliminare da iPhone servizi spesso poco utilizzati come iTunes Radio.

Leggi anche:  Da Lenovo nuovi strumenti di gestione degli endpoint per migliorare l'efficienza IT