Anche Xiaomi Mi5 potrebbe avere il 3D Touch

Xiaomi Mi5 Force Touch

Xiaomi potrebbe integrare su Xiaomi Mi5 un sistema che legge la pressione sullo schermo simile a 3D Touch di iPhone 6S

Apple con iPhone 6S ha introdotto la tecnologia Force Touch, che permette di accedere a diverse funzioni a seconda del livello di pressione sullo schermo. Anche Xiaomi, startup cinese che sta crescendo a ritmo serrato ed è stata spesso accusata di copiare le soluzioni della Mela, ha deciso di integrare un sistema simile sul suo smartphone top di gamma Xiaomi Mi5.

La prima azienda a presentare una tecnologia di questo tipo è stata Huawei con Mate S e ora un’altra azienda cinese ha deciso di seguirne le orme. Secondo gli ultimi rumors Xiaomi sta già lavorando al proprio 3D Touch con Synaptics e dovrebbe integrarlo nel suo smartphone di punta Xiaomi Mi5. Inoltre, pare che anche Samsung abbia deciso di integrare questa tecnologia nel Galaxy 7. Il top di gamma coreano potrebbe avere addirittura 6 GB di RAM e dovrebbe integrare una doppia fotocamera posteriore e lo streaming musicale di Tidal.

Tornando a Xiaomi Mi5, si sa ancora molto poco di questo terminale ma stando alle voci che corrono in Rete dovrebbe montare un processore Qualcomm Snapdragon 820 o Haelio X20. Inoltre, potrebbe essere il primo smartphone dell’azienda di Shezen a montare Windows 10 come sistema operativo.

Leggi anche:  Apple annuncerà l’iPhone 14 il 13 settembre