Apple potenzia i suoi Mac con la memoria 3D XPoint di Intel

Apple Mac 3D Xpoint Optane Intel

Secondo Macworld, Apple integrerà le memorie 3D XPoint Optane di Intel nei suoi Mac già quest’anno

Qualche tempo fa il CEO di Oculus VR ha accusato Apple di costruire computer non abbastanza potenti per garantire un’esperienza d’uso ottimale della realtà virtuale. La Mela, forse punta nell’orgoglio, ha deciso di prendere provvedimenti al riguardo adottando i nuovi SSD (Solid-State Drive) basati sulla memoria 3D XPoint Optane sviluppata da Intel.

Secondo Macworld, Apple non avrebbe problemi a integrare la tecnologia di Intel nei suoi PC in quanto già utilizza SSD ad alte prestazioni compatibili con il protocollo NVMe esattamente come la soluzione di Intel. Optane garantisce prestazioni decisamente superiori alle dotazioni hardware più diffuse. La memoria 3D XPoint offre una velocità e una durata 1.000 volte superiore alle celle NAND attuali e raggiunge una densità 10 volte maggiore rispetto alla DRAM (Dynamic Random Access Memory). Inoltre, questa tecnologia ha la caratteristica di essere non volatile e quindi non perde informazioni in assenza di energia. Nei test effettuati da Intel, Optane ha raggiunto prestazioni 7,32 volte superiori ad un SSD DC P3700 in lettura. Apple potrebbe integrare la memoria 3D XPoint sui prossimi modelli di MacBook Pro, MacBook e Mac Pro.

Leggi anche:  Apple riporterà il Touch ID su iPhone per via delle mascherine