Samsung: il “Galaxy Update Program” conferma (ufficiosamente) il Note8

Secondo alcune indiscrezioni, gli utenti in Sud Corea potranno passare al nuovo phablet a prezzi vantaggiosi. Ecco cosa sappiamo

Sembrava finita per sempre e invece la gamma Galaxy Note è ancora viva. Nonostante i numerosi problemi, che hanno impattato sui risultati trimestrali della divisione mobile, Samsung non è intenzionata a tagliare del tutto la famiglia di phablet. Si tratta di un prodotto troppo avanzato, e sinceramente unico nel suo genere, per essere eliminato così, su due piedi. Certo, i motivi potrebbero esserci tutti, e non ultimo quello dell’impatto che sui consumatori ha avuto il battery-gate ma la multinazionale ha tutte le carte per rialzarsi presto e riprendersi la leadership di mercato, non solo in termini numerici.

Nuovo Note8

Non sorprenderà dunque se dalla Sud Corea arrivano voci circa un “Galaxy Update Program” che riguarderebbe gli utenti che avevano acquistato un Note7 e che sono stati costretti a restituirlo e a passare ad altro. Stando alla Reuters, chi tra questi deciderà di comprare il prossimo telefonino, beneficerà di uno sconto importante, secondo qualcuno pari anche alla metà del prezzo di vendita fissato da listino. Non è dato sapere se il programma in questione sia vero ma sembra che i consumatori sudcoreani abbiano già ricevuto un’email a riguardo, così da rassicurarli sulla prossima generazione di terminali. L’Update Program ci sarà solo in Sud Corea? In linea teorica no, visto che il richiamo è stato globale ma c’è da dire che in Europa non si è registrato nemmeno un caso di deflagrazione dei Note7, dunque da noi potrebbe arrivare solo un incentivo all’acquisto e niente di più. Intanto a febbraio è previsto il lancio del Galaxy S8 in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, un appuntamento che Samsung non può saltare, soprattutto adesso.

Leggi anche:  Kindle Scribe è ora disponibile su Amazon.it