Il Galaxy S9 arriverà in un nuovo colore

Oramai manca un mese alla presentazione californiana del nuovo smartphone di Samsung di cui si conosce davvero poco

Doppia fotocamera, angoli ancora più curvi e sensore di impronte di nuovo frontale. Queste sono le poche caratteristiche di cui si ha la (quasi) certezza circa il Galaxy S9 che Samsung presenterà al Ces 2018. In partenza subito dopo l’Epifania, il Consumer Electronic Show di Las Vegas si appresta a vivere una delle sue edizioni più scoppiettanti dopo qualche anno magro di novità. Non solo smartphone ma succosi aggiornamenti circa auto senza pilota e taxi senzienti, che negli USA godono di libertà di sperimentazione più flessibili che in Europa. Tornando al Galaxy però, sulla rete sono emerse nelle ultime ore varie notizie che pretendono di raccontare tante verità sul prossimo smartphone con display infinito.

Come sarà

Partiamo dall’unica certezza: il processore Exynos  9810, al quale si affiancherà lo Snapdragon 845 per le versioni americane e orientali. Entrambe le CPU non solo porteranno a bordo del telefono un’ottimizzazione maggiore tra prestazioni e autonomia ma anche la possibilità di sfruttare pienamente l’intelligenza artificiale di Bixby, di cui oggi abbiamo solo una flebile parvenza limitata alla lingua inglese e coreana. Sotto il profilo del design, dovrebbe tornare sul fronte il tasto home, virtuale, con la lettura delle impronte, piazzato sotto il pannello touch e invisibile. Altra specifica su cui c’è più di una verità è la doppia fotocamera, sdoganata sul Galaxy Note8 e in dirittura d’arrivo anche su S9.

Rosso porpora

Sempre più gli smartphone sono uno status symbol, da abbinare al proprio stile e umore. Ed è per questo che già nel recente passato Samsung ha lanciato varie versioni dei top di gamma colorandoli di tinte uniche e particolari. Più o meno lo stesso accadrà per S9 che sembra destinato ad arrivare anche in porpora, a seguito di una simile tinta resa disponibile su S8 solo in madrepatria e che in Occidente potrebbe essere accolta con molto favore. Resta da capire se la declinazione sarà reale al lancio o successivamente, a seguito dei classici black, gold e silver.

Leggi anche:  Apple svelerà le cuffie wireless con parti sostituibili magneticamente