La realtà virtuale è già defunta? Ecco la risposta di HTC Vive

htc vive

Molti ritengono che la realtà virtuale sia ormai una tecnologia destinata a scomparire ma il team di HTC Vive ritiene che la contrazione del mercato derivi solo dalla scarsità di scorte

La realtà virtuale avrebbe dovuto essere il trend del futuro ma nonostante le ottime premesse, la crescita di questa tecnologia che all’inizio sembrava inarrestabile al momento sembra essersi fermata. Alcuni addirittura hanno ipotizzato che i mondi digitali siano destinati a scomparire nell’arco di qualche anno. I visori sono piuttosto maturi dal punto di vista delle performance ma il freno principale alla loro espansione restano il prezzo elevato e la necessità di un hardware di supporto ad alte prestazioni. HTC, che ha registrato vendite piuttosto ridotte nel settore smartphone, non è d’accordo con queste previsioni catastrofiste e anzi ritiene che il mercato della realtà virtuale sia in piena salute.

Il team di HTC Vive ha spiegato sul proprio blog come le vendite inferiori alle aspettative derivino solamente da una ristrettezza delle scorte e che se fossero state più ampie la distribuzione sarebbe stata decisamente superiore. “Vive ha registrato una rapidità nelle vendite estremamente elevata nelle ultime settimane e abbiamo già esaurito le scorte. Per un prodotto elettronico di consumo al terzo anno di vendita, si tratta di un andamento senza precedenti. Non preoccupatevi comunque, stiamo aumentando la produzione dell’originale Vive e nuove unità continueranno a essere disponibili online e nei negozi retail nelle prossime settimane”. L’azienda taiwanese, il cui smartphone Exodous basato sulla blockchain dovrà vedersela con Finney di Sirin Labs, sottolinea poi come le persone debbano ancora comprendere i vantaggi dei visori VR in quanto “siamo solo all’inizio”. “Ci vuole tempo per lanciare una nuova tecnologia. Siamo lieti che siate qui e che abbiate investito in questo viaggio insieme a noi”, scrive HTC Vive.

Leggi anche:  Per l'89% dei CEO la tecnologia abiliterà una trasformazione del business sostenibile