Ecco perché Apple ha eliminato Tumblr da App Store

Tumblr rimossa da App Store per pedopornografia
Apple rimuove Tumblr dal suo App Store per aver permesso la diffusione di contenuti pedopornografici

Apple ha rimosso Tumblr dal suo App Store perché ha permesso la diffusione di contenuti pedopornografici sulla sua piattaforma. Yahoo! ammette l’errore

Alcuni utenti avranno sicuramente notato che dallo scorso weekend Tumblr non è più presente su App Store di Apple. Download.com in realtà afferma che il servizio era già scomparso dal 16 novembre scorso. Oggi si scopre che la Mela ha deciso di rimuovere l’app di microblog utilizzata da quasi 400 milioni di utenti perché ha permesso la diffusione di contenuti pedopornografici all’interno della sua comunità. Il colosso di Cupertino ha regole molto precise e non consente in nessun modo ai servizi presenti nel suo negozio online di permettere tale attività. Qualche tempo fa anche Telegram era stata rimossa per lo stesso motivo e solo dopo approfonditi accertamenti sulla risoluzione del problema era stata riammessa.

Yahoo!, che ha acquisito Tumblr nel 2013, ha assicurato che i contenuti incriminati sono stati immediatamente rimossi e ha confermato che effettivamente il suo sistema di riconoscimento automatico, che si rapporta a un database di immagini relative ad abusi sui minori per filtrare il materiale illegale, ha fallito nella sua attività. La scoperta è stata effettuare durante un “controllo di routine” ma l’azienda di Sunnyvale ha comunque ribadito che ogni contenuto caricato dagli utenti viene controllato. Tumblr resta quindi disponibile su Android e non su iOS in attesa che la piattaforma metta in atto strumenti più efficienti per la lotta alla pedopornografia. Oltretutto non è la prima volta che l’azienda viene coinvolta in un simile scandalo. A marzo, ad esempio, era già stata sospesa in Indonesia.

Leggi anche:  Twitter scimmiotta Reddit con il lancio della sua funzione “Community”