IDC: Xiaomi è il terzo produttore di smartphone al mondo

Mentre le vendite di Samsung calano e quelle di Apple risalgono, si fa largo il vendor cinese tra i big dell’hi-tech

Xiaomi è un’azienda relativamente giovane. Ha cominciato a vendere smartphone circa tre anni fa, diventando in breve tempo un leader del mercato, grazie all’offerta di prodotti Android a prezzi interessanti. Nel terzo trimestre di quest’anno, Xiaomi ha raggiunto l’importante fetta del 5,3% di mercato degli smartphone, raggiungendo così il terzo posto della speciale classifica dei più grandi produttori, che vede in testa Samsung e in seconda piazza Apple. Secondo IDC, Xiaomi cresce del 211% ogni anno, rendendola l’azienda più precoce della storia, almeno fino ad ora. Non a caso, è la prima volta che Xiaomi entra nelle Top Five, decisa a non uscirne più. Gran parte del successo degli ultimi mesi deriva dal modello di punta del produttore cinese, l’Mi 4, uno smartphone dalle specifiche tecniche di fascia alta, venduto a circa 350 euro.

La via indiana

Le spedizioni di smartphone Samsung hanno subito un certo rallentamento negli ultimi mesi anche se, a quanto dicono gli analisti, la freccia dovrebbe tornare su con l’uscita del Galaxy Note 4 e del Galaxy Edge. Apple dal canto suo ha già raggiunto il 12% del mercato grazie ai record di vendite di iPhone 6 e 6 Plus e si accinge a rafforzare la sua seconda piazza nei mesi futuri. Xiaomi però ha dalla sua un intero continente. Da poco ha infatti cominciato ad invadere il mercato estero, inclusa l’India, dove gli smartphone di fascia media vanno a ruba nel giro di qualche ora. Una piazza che fa gola a Xiaomi e che potrebbe aprire le porte di un’inaspettata seconda posizione nel ranking dei migliori.

Leggi anche:  Fastweb annuncia i risultati del primo trimestre del 2018