YouTube migliora l’offerta musicale con BandPage

YouTube migliora l’offerta musicale con BandPage

YouTube ha acquisito BandPage, il portale dove gli artisti possono promuoversi e distribuire i propri brani

YouTube risponde a Spotify ed Apple Music con nuovi servizi dedicati alla musica. La piattaforma di proprietà di Google ha confermato l’acquisizione di BandPage, un portale dedicato agli artisti emergenti. I dettagli economici dell’operazione non sono stati esplicitati e ancora non è chiaro se il portale sarà assimilato dal colosso dei video o verranno integrate solamente alcune sue funzioni.

“Oggi compiamo un grande passo in avanti nella nostra missione finalizzata a creare un futuro migliore per i musicisti di tutto il mondo. – si legge in una nota dell’azienda con sede a San Francisco – Siamo felici di annunciare che BandPage si unisce a YouTube, una mossa che ci avvicina incredibilmente al nostro obiettivo condiviso di aiutare i musicisti nel loro percorso”. BandPage consente agli artisti di realizzare un sito web senza possedere particolari competenze in fatto di programmazione. Oltre a poter creare una propria pagina personale, la piattaforma consente di distribuire i brani su vari servizi (Spotify, Deezer, SoundCloud, Vevo e molti altri), vendere biglietti ai concerti e merchandise. Al momento sarebbero circa 500mila gli artisti che hanno usufruito di questo servizio.

L’acquisizione di BandPage è solo l’ultima delle operazioni fatte da YouTube nel settore della musica. La piattaforma di Mountain View consente l’ascolto di musica in streaming e con “YouTube Music” ha creato un canale di video musicali non stop. L’abbonamento a “YouTube Red” elimina la pubblicità all’interno dei filmati e presto l’espansione riguarderà non solo la musica ma anche i contenuti televisivi. Google ha infatti intenzione di seguire l’esempio di Netflix e realizzare serie TV e film originali.

Ti potrebbe interessare

Categorie: Web