Apple: c’è il brevetto per la realtà aumentata

apple realtà aumentata

Apple ha depositato un brevetto per una tecnologia che consente di costruire mappe virtuali con informazioni localizzate tramite iPhone

Apple ha nei suoi programmi di investire nella realtà aumentata. Lo stesso CEO dell’azienda di Cupertino, Tim Cook, ha sottolineato che questa tecnologia offre nuovi spunti per l’interazione tra le persone e numerose opportunità di business. Diversi analisti hanno confermato che la Mela si prepara a lanciare un proprio dispositivo per la realtà aumentata entro i prossimi 2 anni e oggi Apple Insider ha scoperto il primo brevetto dedicato a un sistema che consente di creare un ambiente digitale tramite la fotocamera di iPhone.

La tecnologia depositata da Apple presso lo U.S. Patent & Trademark Office unisce le immagini inquadrate dalla fotocamera ai dati raccolti da giroscopio, accelerometro, bussola e GPS. In questo modo lo smartphone è in grado di determinare la posizione dell’utente dello spazio e di crearne una mappa in 3D. L’utente, inquadrando un determinato oggetto o un monumento, riceverà in tempo reale informazioni su di esso. Questo progetto risulta molto simile a Project Tango di Google, il cui sviluppo è ora soggetto alla divisione per la realtà virtuale. Sebbene questo brevetto sia legato ad iPhone è probabile che questa tecnologia (sempre che venga effettivamente realizzata) verrà utilizzata anche nel campo delle automobili senza conducente. Apple ha abbandonato l’idea di costruire una vettura vera e propria e ha deciso di concentrarsi sui software per le autonomous car. Questo tipo di realtà aumentata potrebbe aiutare l’automobile a muoversi in sicurezza su qualsiasi strada o di segnalare al passeggero punti di interesse o eventuali pericoli sullo schermo integrato nel mezzo.

Leggi anche:  L’intelligenza artificiale – oltre le quattro leggi della robotica