Google Home ora riconosce le voci

google home

Google Home, assistente domestico di Mountain View, ora riconosce diverse voci per fornire informazioni personalizzate a più di un utente

Google Home è un altoparlante che grazie al supporto offerto da Google Assistant consente di gestire varie attività domestiche e di ottenere informazioni su qualunque argomento semplicemente utilizzando la voce. Big G sta puntando forte su questa tecnologia e attraverso il miglioramento dei sistemi di riconoscimento vocale e alle reti neurali ora consente al suo dispositivo di riconoscere le voci di utenti diversi.

Home è oggi in grado di identificare fino a 6 utilizzatori. Per permettere l’identificazione è sufficiente associare all’altoparlante il proprio account Google e ripetere più volte i comandi “Ok Google” o “Hey Google”. Home offrirà risposte diverse a seconda del suo interlocutore ma sempre basandosi sulle proprie abitudini e le ricerche online effettuate come dimostra il video allegato alla nota che annuncia la novità. La funzione al momento sarà disponibile solo in USA e Regno Unito, gli unici Paesi in cui Home è in vendita.

[ot-video type=”youtube” url=”RZNqSy-zFXo”]

Recentemente Home è salito agli onori della cronaca per alcune questioni legate alle pubblicità. L’altoparlante prima ha diffuso una sorta di spot per invitare gli utenti a vedere il film “La Bella e la Bestia” e poi è diventato protagonista di una campagna pubblicitaria di Burger King all’insaputa di Google. Al di là di questi piccoli problemi ci si aspettano grandi novità riguardanti questo dispositivo alla I/O 2017. Si vocifera che Google abbia lavorato a una versione di Home con modem Wi-Fi integrato e che potrebbe anche lanciare le notifiche attive, che consentiranno al dispositivo di fornire informazioni utili anche quando non viene attivato con il classico comando vocale.

Leggi anche:  La stampa è finita, lunga vita alla stampa!