Ikea sfida Amazon acquistando TaskRabbit

ikea

Ikea ha acquisito TaskRabbit, la community delle persone disposte ad aiutarsi a vicenda nel montaggio di mobili e traslochi

Ikea non è solita fare grandi acquisizioni ma per implementare le vendite tramite il canale digitale ha deciso di investire in TaskRabbit, startup di San Francisco nata nel 2008 che mette in contatto l’utente con persone disposte ad aiutarle gratuitamente a montare i mobili, traslocare, riparare oggetti e nelle pulizie di casa. L’obiettivo è quello di competere ad armi pari con Amazon, che in alcuni Paesi offre nel prezzo degli arredi anche il montaggio a domicilio. Ikea non ha svelato le cifre dell’operazione ma ha assicurato che l’azienda acquisita rimarrà indipendente.

TaskRabbit attualmente conta una comunità di 60mila volontari chiamati taskers anche se non è chiaro quanti di questi siano effettivamente attivi. Inoltre, secondo quanto riporta il Financial Times, la piattaforma non ha raggiunto i risultati finanziari previsti ma grazie al sostegno di un gruppo importante come Ikea potrebbe incrementare i suoi ricavi. “Con la proprietà di Ikea, TaskRabbit potrà aprirsi a maggiori opportunità; ci saranno anche più opportunità per i taskers e connetteremo i consumatori con un maggior numero di servizi”, ha dichiarato in una nota il CEO dell’app, Stacy Brown-Philpot. Dal canto suo il colosso dell’arredamento svedese con questa acquisizione desidera vedere crescere il mercato digitale fino a 5 miliardi di dollari entro il 2020. L’azienda ha già introdotto diversi servizi innovativi per spingere le vendite come l’app per iOS che grazie alla realtà aumentata permette di studiare la posizione dei mobili sullo schermo dello smartphone.

Leggi anche:  Su Facebook arrivano le Storie di compleanno