Facebook dà il via libera agli Instant Games

Facebook dà il via libera agli Instant Games
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Facebook consente a qualunque sviluppatore di pubblicare il proprio mini gioco per la piattaforma Instant Games

Da circa due anni Facebook permette di accedere alla piattaforma Instant Games tramite l’app Messenger, cliccando sull’icona a forma di controller, o dall’apposita sezione nella Home. L’utente può quindi divertirsi giocando con titoli in stile arcade come Pac-Man, Space Invaders e Galaga basati su HTML 5. Ogni gioco permette di sfidare i propri contatti, condividere i punteggi e di consigliarlo a un amico. Fino ad oggi l’offerta di Instant Games è stata piuttosto risicata ma presto vedremo un vero e proprio boom di mini giochi.

Facebook ha annunciato che da oggi la piattaforma è liberamente disponibile agli sviluppatori, che potranno quindi pubblicare in autonomia i loro contenuti. Il social network, che presto adotterà il riconoscimento facciale anche in Europa, gli consente di monetizzare tramite acquisti in-app, pubblicità e link e fornisce una serie di tool e API per facilitare l’integrazione dei giochi.

Nel frattempo anche Google ha fatto un piccolo passo verso il mondo del gaming in attesa di scoprire se davvero l’azienda di Mountain View lancerà una console per videogiochi accompagnata da un servizio di streaming per il settore videoludico. I dati sulla posizione di Google Maps da oggi sono a libera disposizione degli sviluppatori per realizzare i loro titoli in realtà aumentata. In questo modo sarà possibile sovrapporre gli oggetti digitali all’interno dello spazio reale in modo ancora più semplice. Google in passato aveva offerto questa possibilità solo a Pokémon Go e Ingress ma ora anche altri videogame potranno fare lo stesso. Per gli amanti della realtà aumentata su mobile si ricorda che a breve arriveranno su iOS e Android anche “Jurassic World Alive“, “Ghostbusters World” e “The Walking Dead: Our World”.


  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
Leggi anche:  Facebook ci dirà se vediamo propaganda politica
Categorie: Web e Social