Intel potrebbe acquisire Broadcom

intel

Intel valuta di acquisire il produttore di chip Broadcom prima che questo completi la fusione con Qualcomm

Un nuovo e agguerrito concorrente sta per presentarsi al mondo nel settore dei chip e Intel ha deciso di passare alle maniere forti per confermare il suo primato tra i produttori di queste componenti. Il Wall Street Journal afferma che l’azienda di Santa Clara, in California, avrebbe intenzione di avanzare un’offerta miliardaria per l’acquisizione di Broadcom. Il motivo di questa operazione è altamente strategico. Il colosso di Singapore sta infatti tentando di acquistare Qualcomm e la nascita del nuovo gruppo metterebbe a serio rischio gli interessi di Intel. L’azienda a inizio anno ha ingaggiato un team di consulenti proprio per valutare gli scenari futuri dovuti nel caso l’acquisizione si realizzi.

Broadcom ha recentemente offerto 117 miliardi di dollari per fondersi con Qualcomm ma quest’ultima ha gentilmente declinato la proposta. Inoltre la Commissione sugli investimenti esteri statunitense sta valutando eventuali rischi per la sicurezza nazionale come è avvenuto con Huawei e Zte ancora prima che l’accordo sia chiuso. Nonostante i rifiuti da parte del produttore di chip, la possibilità che l’operazione vada a buon fine resta comunque molto alta. Intel in questi anni ha chiuso diverse acquisizioni piuttosto onerose come nel caso di Altera Corp (16,5 miliardi di dollari) ma questa volta la spesa potrebbe essere molto superiore. L’attuale capitalizzazione di Broadcom è infatti di 104 miliardi di dollari.

Leggi anche:  Altro che iPhone 12, il Galaxy S30 sarà il primo telefono con questa funzione