Snapchat: trimestrale da incubo fa crollare il titolo a Wall Street

Snapchat permette gli acquisti online grazie ad Amazon
Snapchat sfida Instagram, acquisti online tramite la fotocamera

Snapchat crolla in Borsa a causa di una trimestrale al di sotto delle attese sia per quanto riguarda i ricavi sia per gli utenti giornalieri

Snapchat ha debuttato in Borsa da pochi mesi ma le cose non sono migliorate per l’app di messaggistica. Snap Inc. ha presentato i risultati per la sua ultima trimestrale e i numeri sono decisamente inferiori alle attese. Nel Q1 del 2018 l’azienda ha ottenuto 230,7 milioni di dollari di ricavi (+54%), al di sotto dei 244,9 milioni previsti dagli analisti. Il dato più negativo riguarda la crescita degli utenti. L’app oggi conta 191 milioni di utilizzatori giornalieri contro le previsioni del mercato fissate a 194.3 milioni. Snapchat può però consolarsi col fatto che le perdite sono calate a 385,8 milioni di dollari dai 2,2 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. I dati della trimestrale hanno fatto crollare i titoli della piattaforma di messaggistica di quasi il 20% alla Borsa di Wall Street e i prossimi tre mesi potrebbero essere anche peggiori di quelli precedenti.

Snapchat ha degli evidenti problemi a gestire il suo servizio dopo l’ingresso in Borsa. Molti dei cambiamenti introdotti, a partire dal rinnovamento dell’interfaccia, non sono piaciuti agli utenti. La piattaforma è stata poi coinvolta in diversi scandali mediatici che hanno visto protagoniste diverse celebrità. L’azienda spera ora di riprendersi grazie a nuove funzioni come le menzioni nelle Storie e chiamate di gruppo. Inoltre, sta tentando il rilancio degli occhiali Spectacles (la prima generazione è stata un vero flop) puntando sulla resistenza all’acqua e la possibilità di realizzare foto e video di qualità superiore rispetto a prima.

Leggi anche:  YouTube vieta i commenti sotto i video dei bambini