Redmi Note 7, ecco il primo smartphone del nuovo brand di Xiaomi

Redmi Note 7

Redmi Note 7 è il primo smartphone di fascia media del nuovo brand di Xiaomi e si distingue per una fotocamera da 48 Megapixel

Molti conoscono il marchio Redmi di Xiaomi ma forse pochi sanno che il brand è stato recentemente separato dalla casa madre. Come da indiscrezioni, oggi è arrivato il primo smartphone dopo lo spin off ed è stato battezzato Redmi Note 7. Lo smartphone è caratterizzato da un display curvo LCD da 6,3″ (2.340 x 1.080 pixel di risoluzione) protetto da una scocca in vetro, notch a goccia per ospitare una fotocamera anteriore da 13 Megapixel e sensore IR, 3-4-6 GB di RAM, 32 o 64 GB di memoria interna espandibile fino a 245 GB tramite MicroSD, Dual SIM ibrida, batteria da 4.000 mAh con sistema di ricarica rapida, sensore per la lettura delle impronte digitali, jack audio da 3,5 mm, USB Type-C e doppia fotocamera posteriore da 48 + 5 Megapixel. Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia personalizzata MIUI 10.

Il punto di forza di Redmi Note 7 è proprio il comparto fotografico principale. La tecnologia ISOCELL Bright GM1 di Samsung permette di utilizzare una doppia modalità di scatto: la prima offre la massima risoluzione con pixel di 0,8 micron per foto in buone condizioni di luce mentre la seconda aumenta le dimensioni dei pixel per aumentare la profondità e realizzare contenuti perfetti in ogni occasione. Si prevede inoltre che Redmi proporrà una versione Pro del suo terminale che si differenzierà per la presenza di un sensore Sony IMX 586 per la fotocamera posteriore. Redmi Note 7 disponibile in Cina nelle colorazioni Black, Blue e Purple al prezzo di 999 yuan per la versione da 32 GB (circa 127 euro). Il prezzo sale a 1.399 yuan (178 euro) per il modello da 64 GB.

Leggi anche:  Ecco quanto risparmieranno le aziende passando all'inkjet