Uscita iPhone 6 da 5″ slitta al 2015

lancio iPhone 6 5,5

Voci dicono che alcuni problemi tecnici con il touchscreen di iPhone 6 da 4,7 pollici faranno slittare la presentazione del phablet al 2015

Nuovi problemi per Apple dopo i guai legali legati a Siri in Cina. Un altro futuro prodotto oltre all’ormai famigerato iWatch potrebbe vedere slittare la sua presentazione ufficiale. Business Insider afferma che uno dei nuovi modelli di iPhone 6, nello specifico quello con display da 4,7 pollici, a causa di un problema con il touchscreen potrebbe far slittare la presentazione del suo compagno da 5,5″ da settembre, come molti avevano previsto, all’anno prossimo.

Uscita iPhone 6 da 5,5″ ritardata al 2015?

Le ultime indiscrezioni dicono che Apple abbia finalmente deciso di accontentare quella parte dei suoi utenti che desiderano uno schermo più ampio. Il nuovo iPhone 6, di cui sono trapelate altre possibili funzioni insieme ad alcune immagini inedite, dovrebbe essere disponibile in due versioni rispettivamente da 5,5″ e 4,7″. I device si prevedeva sarebbero stati presentati a settembre pochi giorni dopo l’IFA di Berlino, evento durante il quale Samsung presenterà i suoi occhiali per la realtà aumentata Gear VR, ma potrebbe non essere così.

Apple si è trovata a combattere contro alcuni problemi nella produzione del modello più piccolo del suo smartphone. In particolare le difficoltà riguardano la colorazione del case di metallo e la sensibilità del touchscreen, che sarebbe poco efficiente ai bordi. Queste problematiche diventano ancora più serie se si parla di iPhone 6 da 5,5″, cosa che porterebbe Apple a far slittare la sua presentazione. Secondo l’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, il primo phablet della Mela potrebbe essere svelato addirittura nel 2015.

Leggi anche:  Dell Technologies Summit 2021, l’IT che accelera la ripresa

La faccenda farà sicuramente sorridere Samsung, che non dovrà temere di vedersi sfilare il primato nel mercato degli smartphone con schermo superiore ai 5″ ancora per qualche tempo. L’azienda coreana ha inoltre deciso di mettere i bastoni fra le ruote ad Apple con la nuova linea di tablet di fascia altra Tab S. L’idea è di togliere lo scettro ad iPad per questa fascia di prezzo.